Difensore Civico

della Provincia di Modena

Il Difensore civico della Provincia di Modena riceve il pubblico solo su appuntamento tutti i martedì dalle 10.00 alle 12.30 nella sede della Provincia in viale Martiri della Libertà 34 a Modena.

Possono rivolgersi al Difensore civico tutti i cittadini che hanno un problema con l’Ente Provincia di Modena o con i Comuni convenzionati al Difensore civico Territoriale.

Le singole consulenze del Difensore civico a favore dei cittadini che lo contattano sono a titolo gratuito. Per la sua attività il Difensore civico percepisce invece un compenso forfettario da parte della Provincia di Modena.

Per chiedere informazioni e/o un appuntamento occorre telefonare alla segreteria al numero 059.200199 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12.30.

Per fruire dei servizi dell’ufficio è necessario scaricare e compilare integralmente il “Modulo Istanza al Difensore civico” che si trova a destra nella sezione modulistica.
L’istanza può essere trasmessa ad uno dei seguenti indirizzi:

Note

Con Delibera del Consiglio provinciale n. 36 del 15 aprile 2016, a partire dal 1° maggio 2016 e sino al 30 aprile 2019 è stato nominato Difensore civico della Provincia di Modena l’avvocato Patrizia Roli. La nomina è stata approvata all’unanimità dal Consiglio provinciale, sulla base delle candidature raccolte con un bando pubblico. Con Delibera di consiglio n.° 17 del 25/03/2019 l’ Avv.ssa Roli è stata rieletta fino al 30 aprile 2022.

Compito del Difensore civico è garantire l’imparzialità e il buon andamento della pubblica amministrazione. Su segnalazione esterna o di propria iniziativa, può intervenire per la tutela di tutti i cittadini, italiani o stranieri, su abusi, disfunzioni, carenze e ritardi nei confronti dell’Amministrazione provinciale e delle proprie partecipate e controllate, aziende speciali, istituzioni, concessionari di pubblici servizi e società che gestiscono servizi pubblici nell’ambito del territorio provinciale, per accertare che il procedimento amministrativo abbia regolare corso e che gli atti siano correttamente e tempestivamente emanati.

Prima di presentare istanza e/o reclamo, è necessario rivolgersi all’Amministrazione competente o al gestore del servizio che tratta la questione. L’intervento del Difensore civico è possibile solo nei casi in cui siano già stati fatti dei tentativi per rimuovere il problema e non ci sia stata risposta o la risposta non sia soddisfacente.

Patrizia Roli si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Modena nell’anno 1993 e nell’anno 1996 ottiene l’abilitazione nazionale ad esercitare la professione di avvocato. Ha conseguito presso l’Istituto per le Politiche Internazionali di Milano tre Master sui Diritti Umani ed Election Monitoring. Notevole la sua conoscenza nella campo della tutela delle persone deboli e incapaci, svolgendo incarichi affidati dal Tribunale di Modena quale Amministratore di Sostegno. In tale settore è inoltre stata coautrice di in una nota pubblicazione ed ha svolto attività di relatrice in corsi di formazione.

E’ stata membro dell’EOI (Istituto Europeo del Difensore civico) e del Comitato dei Garanti del Comune di Modena. Per dieci ha svolto l’incarico di Difensore civico dei Comuni dell’area Nord della Provincia di Modena, prima con singoli incarichi e poi con uno unico dei Comuni in forma associata.

Attualmente svolge attività di avvocato cassazionista.

I Comuni possono convenzionarsi con la Provincia a titolo gratuito per avvalersi dell’attività del Difensore civico, per tutte le questioni riguardati le loro amministrazioni. In questo caso la competenza del Difensore civico è estesa anche alle Aziende Speciali, alle Istituzioni per la gestione dei Servizi Sociali e per la gestione dei Servizi Educativi e scolastici, ai concessionari di Servizi Pubblici, alle Società controllate o partecipate dal Comune convenzionato.

Pubblicato: 01 Gennaio 2020Ultima modifica: 19 Maggio 2020