Posta Elettronica Certificata

  • Per la semplice comunicazioni informale e la richiesta di informazioni sull’Ente e i suoi servizi utilizzare l’indirizzo info@provincia.modena.it (tali comunicazioni non avranno effetto ai fini dell’avvio del procedimento).
  • Per inoltrare istanze, richieste, avvio di procedimenti e comunicazioni utilizzare la PEC provinciadimodena@cert.provincia.modena.it

Cosa è la PEC

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è lo strumento per attivare lo scambio telematico di documenti fra tra soggetti diversi.

In particolare può essere utilizzata per trasmettere documenti in formato digitale fra Enti Pubblici, fra Enti Pubblici e cittadini o imprese-associazioni, ecc; la PECC permette di ottenere l’evidenza dell’avvenuta consegna al destinatario dei messaggi trasmessi.

L’utilizzo della PEC può nei fatti sostituire totalmente l’utilizzo della posta gestita in cartaceo (ordinaria, prioritaria o raccomandata A/R) ogniqualvolta destinatario e mittente dispongano di una casella PEC e del certificato di firma digitale con evidenti immediati risparmi economici. In particolare un messaggio spedito da una casella di PEC ad un’altra casella di PEC ha il valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno e rispetto a quest’ultima presenta diversi vantaggi tra i quali costi ridotti rispetto all’invio di documenti cartacei, semplicità di gestione e riproduzione dei documenti, la facilità con cui si inviano copie multiple dei documenti.

Nel caso si spedisca un documento da una casella di PEC ad una casella di posta elettronica ordinaria (non certificata), non si otterrà nessuna ricevuta di avvenuta consegna, ma solo una ricevuta di invio (l’unico fatto  certificato sarà quindi l’avvenuta spedizione del documento, mentre nessuna certezza ci sarà sulla sua consegna al destinatario).

Se invece si spedisce da una casella di posta elettronica ordinaria (non certificata) ad una di posta certificata, il mittente non avrà in restituzione nessun messaggio di conferma, non avrà certezze sull’arrivo del suo documento e la sua spedizione non avrà nessun valore legale.

Modalità di utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC – CEC-PAC) nel rapporto con la Provincia di Modena

Comunicazione da PEC a PEC

Le Imprese, i Cittadini, le Associazioni di impresa ed dei cittadini, le Pubbliche Amministrazioni, ecc, possono comunicare con la Provincia di Modena utilizzando l’indirizzo PEC  provinciadimodena@cert.provincia.modena.it, cui inoltrare istanze, richieste e comunicazioni.

Il sistema gestisce solo comunicazioni provenienti da indirizzi PEC o CEC-PAC e non prende in considerazione le comunicazioni provenienti da indirizzi di posta ordinaria, non certificata.

Indicazioni sulla validità legale dei documenti inviati tramite PEC o CEC-PAC

Ai fini della corretta gestione dei procedimenti, si precisa che: 

  1. i documenti digitali devono essere statici e immodificabili, cioè privi di macroistruzioni o codici eseguibili; i formati dei documenti informatici che soddisfano questa condizione al momento sono: 
    .pdf, .rtf, .tiff, .gif, .jpg.
    Non sono formati ammissibili, ad esempio, quelli dei documenti prodotti da Microsoft Word oppure Microsoft Excell: .doc, .docx, .xls  .xlsx, ovvero quelli prodotti da sistemi open source come Libre o Open Office: .odt, ods, ecc.
  2. nel caso di invio tramite PEC, i documenti informatici devono essere sottoscritti con firma digitale (certificato di firma valido, non sospeso, non revocato e rilasciato da un certificatore accreditato), mentre nel caso di invio tramite  CEC-PAC, i documenti informatici mantengono la validità legale anche senza sottoscrizione digitale, quindi il documento informatico si intende implicitamente sottoscritto dal titolare della CEC-PAC.
  3. qualora si intenda trasmettere tramite PEC documenti informatici o digitali (firmati digitalmente) memorizzati in modalità compressa (.zip,.rar, ecc.), questi devono essere accompagnati nel medesimo invio da una lettera di trasmissione firmata digitalmente; la lettera di trasmissione firmata digitalmente (documento principale) deve esser allegata singolarmente come documento principale isolato dai restanti documenti allegati.
  4. il testo della mail (.txt) non costituisce di per sé documento ai fini del procedimento e viene tenuto in considerazione solo se accompagnato da documento/i allegato/i al messaggio di invio.

Indicazioni per la visualizzazione dei documenti firmati digitalmente (formato .p7m) dalla Provincia di Modena

Per la visualizzazione in chiaro dei documenti firmati digitalmente dalla Provincia di Modena (ovvero resi disponibili  in formato .p7m), è necessario avere installato sul computer un apposito programma di lettura che può essere scaricato dal sito recante il Software di verfica della firma digitale.

Se già si dispone di un programma di lettura, verificare che sia compatibile con le firme digitali che dal 1 luglio 2011 devono essere conformi alla deliberazione CNIPA 45/2009.

Pubblicato: 05 Giugno 2019Ultima modifica: 25 Febbraio 2020