Trasporti Eccezionali

Si avvisa che dal 1/10/2015 si accetteranno solamente domande pervenute tramite portale TE Online

  • D. Lgs. 285/1992 Codice della Strada
  • Legge Regionale 3/2009 Riforma del sistema regionale e locale
  • Determina Regionale 13449/2004
  • Deliberazione Giunta Regionale 1937/2004 Modalità di esercizio della funzione di rilascio delle autorizzazioni per i veicoli ed i trasporti eccezionali (B.U.R. 142/2004)
  • Determinazione 12061/2008 (B.U.R. 176/2008) Aggiornamento elenco strade percorribili

Su delega della Regione Emilia – Romagna, l’Amministrazione Provinciale di Modena ha istituito l’Ufficio Trasporti Eccezionali nell’ambito dell’Area Lavori Pubblici – Servizio Amministrativo Area Lavori Pubblici – Unità Operativa Concessioni. Esso si occupa del rilascio delle autorizzazioni alla circolazione dei veicoli e trasporti in condizione di eccezionalità (art. 10, comma 6, del C.d.S.) nonchè, delle macchine agricole ed operatrici eccezionali (art. 104, comma 8, del C.d.S.).

A seguito della Legge Regionale n. 3 del 26.04.99 “Riforma del sistema regionale e locale”, ciascuna Provincia ha competenza a rilasciare le autorizzazioni per le sole ditte con sede legale nella propria circoscrizione territoriale mentre, per quelle fuori del territorio regionale, l’autorizzazione è rilasciata dalla prima Provincia attraversata (art. 3 della Legge Regionale di modifica n.12 del 4.05.2001).

La Regione Emilia – Romagna ha approvato (Deliberazione della Giunta Regionale n. 1937 del 6.10.2004) le modifiche alle “Modalità di esercizio della funzione di rilascio delle autorizzazioni per i veicoli ed i trasporti eccezionali”, che sono state pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna n.142 del 21.10.2004. Tali modalità sono in vigore dal 1 gennaio 2005.

La legge n. 120 artt. 4 e 15 del 29.7.2010 ha modificato in parte gli artt. 10 e 104 del Nuovo Codice Strada rispettivamente per quanto attiene l’eliminazione dell’obbligo di scorta di Polizia Stradale (prevista solo nel caso di chiusura totale della strada con individuazione di percorsi alternativi durante il transito del trasporto eccezionale) e per quanto attiene la durata delle autorizzazioni per le macchine agricole eccezionali che viene ampliata per due anni con conseguente raddoppio delle imposte di bollo e dell’indennizzo dell’usura stradale, se dovuta (solo nel caso l’usura venga pagata per un anno intero.

A piè di pagina sono consultabili e scaricabili la Direttiva prot. n. 3911/RU del 1 luglio 2013 e la Direttiva prot. n. 4214/RU del 10 settembre 2014 contenenti le istruzioni operative e le linee guida per l’uniforme applicazione del D.P.R. 12 febbraio 2013, n. 31 in materia di veicoli e trasporti in condizione di eccezionalità.

D.P.R 495/1992  Regolamento al nuovo Codice della Strada

Pubblicato: 26 Novembre 2019Ultima modifica: 11 Marzo 2020