Territorio Turistico Bologna-Modena

Durante la collaborazione tra Bologna e Modena, avviata nel 2017 tramite una convenzione tra Provincia di Modena e Città metropolitana di Bologna al fine di condividere misure di supporto al sistema turistico dell’area interprovinciale, si sono create le condizioni per valorizzare appieno il potenziale rappresentato da una completa integrazione dell’azione di promo-commercializzazione del territorio e dei propri prodotti turistici.

L’esigenza di superare la convenzione, nell’ottica quindi di dotare il sistema di strumenti più efficaci, ha portato a:

  • la definizione di una nuova visione di organizzazione turistica da sviluppare tra la Città metropolitana di Bologna e la Provincia di Modena, di concerto con la Regione Emilia Romagna;
  • la conseguente modifica della legge regionale (L.R. 4/2016), che ha introdotto il Territorio turistico Bologna-Modena (art. 12bis);
  • la valutazione effettuata con le componenti private dei due ambiti territoriali coinvolti, che hanno condiviso la necessità di avviare una collaborazione più strutturata tra le due DMO di riferimento (Bologna Welcome e Modenatur).

L’evoluzione delle funzioni previste dalla L.R. 4/2016 verso l’unificazione del territorio Bologna-Modena è stata concordata con la Consulta provinciale del turismo di Modena in tutte le fasi del processo, fino alla decisione adottata nella seduta del 22/03/2021, alla quale hanno partecipato anche l’Assessore regionale al Turismo e il Presidente della Destinazione turistica.

In sede di Cabina di Regia regionale del turismo sono state licenziate le linee guida e i criteri per la gestione dei programmi di marketing e sviluppo turistico attuati congiuntamente tra Provincia di Modena e Città metropolitana di Bologna, in funzione di Destinazione turistica, nonché per l’istituzione degli organi di governance del Territorio Turistico Bologna-Modena.

La Provincia di Modena e la Città metropolitana di Bologna, nell’ottica di attuare congiuntamente i progetti di marketing e promozione turistica nell’ambito del Territorio Turistico Bologna-Modena ai sensi dell’art. 12bis della L.R. n. 4/2016, hanno condiviso i regolamenti relativi ai nuovi organi di governance.

Con Atto del Presidente, la Provincia di Modena ha, quindi, aderito all’istituzione del Territorio Turistico Bologna-Modena e ha approvato i regolamenti inerenti il funzionamento e l’organizzazione del Tavolo di Concertazione e della Cabina di Regia del Territorio Turistico Bologna-Modena.

Strumenti operativi e attività

Lo strumento che il Territorio Turistico Bologna-Modena ha a disposizione per delineare la propria attività turistica è il Programma Annuale delle Attività Turistiche, nel quale sono indicate le strategie e azioni di promozione e promo-commercializzazione volte a valorizzare il territorio di riferimento in chiave turistica. Comprende.

  • Programma Turistico di Promozione Locale (PTPL) dedicato alle azioni della Pubblica Amministrazione e operatori pubblici. Le modalità di elaborazione da parte del Territorio Turistico Bologna-Modena di un unico PTPL sarà applicata a partire dal Programma per il 2023; per l’anno 2022 è prevista comunque una prima fase di allineamento delle procedure seguite nei due territori ed una approvazione contestuale dei programmi presso gli organismi di governance già istituiti in forma condivisa.
  • Programma di Promo-Commercializzazione Turistica (PPCT), dedicato alle azioni realizzate prevalentemente dagli operatori privati.
    Il primo PPCT unitario è predisposto dal Territorio Turistico Bologna-Modena già a partire dal Programma 2022.
Pubblicato: 26 Ottobre 2021Ultima modifica: 01 Aprile 2022