Noleggio di autobus con conducente

Orari di apertura al pubblico: Martedì e Giovedì 9.30-12.30 Ricevimento telefonate: Martedì, Mercoledì e Giovedì 10.30-12.30

L’attività di servizio di noleggio di autobus con conducente (NCC BUS) è un servizio di trasporto non di linea effettuato da una impresa professionale per uno o più viaggi richiesti da terzi committenti o offerti direttamente a gruppi precostituiti, con preventiva definizione del periodo di effettuazione, della sua durata e dell’importo complessivo dovuto per l’impiego e l’impegno dell’autobus adibito al servizio.

L’art. 1 del Regolamento Regionale  3/2009 dispone che l’autorizzazione per l’esercizio dell’attività sia rilasciata dalla Provincia nel cui territorio l’impresa ha sede legale

Alla Provincia di Modena devono essere indirizzate:

  • le domande per il rilascio dell’autorizzazione quinquennale e successivi rinnovi
  • le istanze per il rilascio del nulla osta all’immatricolazione dei mezzi che verrà successivamente effettuata dalla Motorizzazione Civile,
  • le comunicazioni inerenti tutte le variazioni riguardanti l’impresa (immissione o dismissione di mezzi, organico del personale, rimessa, organi sociali, tipologia d’impresa, capacità finanziaria, variazione preposto ecc.)

I requisiti per potere ottenere l’autorizzazione all’esercizio dell’attività di servizio di noleggio di autobus con conducente sono prescritti dall’art. 3 del Reg. Europeo n. 1071/2009 che recita testualmente:

1. Le imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada:

  1. hanno una sede effettiva e stabile in uno Stato membro;
  2. sono onorabili;
  3. possiedono un’adeguata idoneità finanziaria; e
  4. possiedono l’idoneità professionale richiesta

2. Gli Stati membri possono decidere di imporre requisiti supplementari, proporzionati e non discriminatori, che le imprese devono soddisfare per esercitare la professione di trasportatore su strada”

Alla Provincia compete la verifica dei requisiti di onorabilità, idoneità finanziaria e idoneità professionale, mentre la verifica del requisito della sede effettiva e stabile (stabilimento) compete alla Motorizzazione Civile come pure l’iscrizione dell’impresa al REN (Registro Elettronico Nazionale).

Come dimostrare il requisito dell’idoneità finanziaria

Per quanto riguarda la dimostrazione del requisito della idoneità finanziaria (€9.000 per un mezzo e €5.000 per ogni veicolo supplementare utilizzato) questa deve essere dimostrata secondo quanto previsto dall’art. 7 del Reg Europeo n. 1071/2009.

Come dimostrare il requisito dell’idoneità professionale

Quanto al requisito dell’idoneità professionale, questa deve essere dimostrata secondo quanto previsto dall’art. 8 del Reg. Europeo mediante superamento di esame da parte della persona incaricata a svolgere le mansioni di “preposto” all’interno dell’impresa. (titolare, dipendenti, collaboratori familiari, amministratori, incaricato esterno).

Per avere informazioni in merito alle sessioni d’esame per il conseguimento dell’idoneità professionale, si invita l’utenza a rivolgersi alla sig.ra Grillo Caterina durante le giornate di sportello martedì e giovedì dalle 9.30 alle 12.30 oppure telefonare al n. 059 209909 il martedì il mercoledì e il giovedì dalle 10.30 alle 12.30.

Disponibilità di una rimessa

Oltre ai requisiti sopra elencati le imprese devono anche inoltrare idonea documentazione attestante la disponibilità di una rimessa, ubicata nel territorio della Provincia di Modena, di dimensioni compatibili con il numero di mezzi utilizzati per il servizio ed in regola con quanto previsto dalla normativa vigente in materia urbanistica, di prevenzione incendi, igienico sanitaria e di sicurezza sul lavoro (art. 1 comma 4 del R.R. 3/2009).

È possibile scaricare la modulistica da questa pagina web dove sono pubblicate tutte le possibili opzioni per la dimostrazione di tale requisito.

Per quanto riguarda la dimostrazione del requisito dello stabilimento si invitano gli utenti a rivolgersi presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Per un approfondimento sulla normativa di riferimento si veda la sezione “Normativa” disponibile in questa pagina.

Pubblicato: 25 Novembre 2019Ultima modifica: 01 Febbraio 2020