Avviso pubblico per la presentazione dei progetti da inserire nel PTPL 2016

Scadenza 2 settembre 2015

Il Consiglio provinciale con deliberazione n. 49 del 22.06.2015 ha approvato le Linee strategiche e programmatiche e le modalità per la definizione del Programma Turistico di Promozione Locale per l’anno 2016.

Tale atto stabilisce i criteri e le modalità di assegnazione dei punteggi per accedere ai contributi regionali destinati ai progetti afferenti ai due filoni di attività e dà mandato al Dirigente del Servizio Industria, Commercio e Turismo di attivare la procedura di evidenza pubblica per la presentazione delle domande, ad avvenuta approvazione da parte della Regione delle Linee Strategiche del PTPL 2016.

I filoni di attività sono i seguenti:

  1. servizi turistici di base dei Comuni relativi all’accoglienza, animazione e all’intrattenimento turistico. In questo contesto assume particolare rilevanza il funzionamento del servizio di accoglienza ed informazione turistica;
  2. iniziative di promozione turistica di interesse locale.

La Regione Emilia Romagna con Delibera di Giunta n. 945 del 20.07.2015 ha approvato le Linee Strategiche dei Programmi Turistici Locali per l’anno 2016, tra i quali quello della Provincia di Modena.

Con Determinazione n.. 87 del 31.07.2015 del Dirigente del Servizio Attività produttive e Statistica è stata attivata la procedura di evidenza pubblica per la presentazione delle domande e stabilita la tempistica per la raccolta dei progetti di attività e di intervento (termine ultimo mercoledì 2 Settembre 2015 ore 12.00) ai fini della istruttoria tecnica, della redazione della graduatoria e dell’inserimento nel Programma Turistico di Promozione Locale da approvare tramite delibera di Giunta Provinciale, previa consultazione dei Comuni, ecc. (attraverso la Consulta Provinciale per il Turismo) e trasmettere alla Regione e ad APT Servizi s.r.l..

Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti:

1. Servizi turistici di base relativi all’accoglienza, animazione e intrattenimento turistico

I Comuni, singolarmente ovvero in aggregazione volontaria e/o nelle forme di aggregazione previste e consentite dalla normativa vigente, le Unioni di Comuni della provincia di Modena, anche attraverso loro Società e Organismi operativi, che intendono gestire per l’anno 2016, nelle forme e secondo le modalità previste dalle norme vigenti per l’esercizio di attività proprie dell’ente pubblico, uffici di informazione e accoglienza turistica, ovvero uffici di informazione turistica, così come previsti dalla Deliberazione di Giunta Regionale n. 956/05, nonché altri servizi comunque relativi all’informazione e all’accoglienza turistica, quali punti informativi turistici, ecc.

I Comuni, singolarmente ovvero in forma aggregata, le Unioni di Comuni della provincia di Modena nel presentare domanda di finanziamento relativamente all’ambito di attività descritto, dovranno indicare le azioni che intendono svolgere nel 2016, anche in relazione alla avvenuta presentazione di domanda di accreditamento come IAT o UIT, prevista dalla Deliberazione di Giunta Regionale n. 956/05 corredate di un preventivo di spesa, limitatamente ai costi di funzionamento e di attività a spesa corrente.

2. Iniziative di promozione turistica di interesse locale

I Comuni, singolarmente ovvero in aggregazione volontaria e/o nelle forme di aggregazione previste e consentite dalla normativa vigente, le Unioni di Comuni della provincia di Modena anche attraverso loro società od organismi operativi, nonché, ai sensi del comma 2 . art. 6 della L.R. 6.3.07 n. 2, Società d’Area, Pro Loco, Gruppi di Azione Locale (GAL), Strade dei Vini e dei Sapori e Associazioni del volontariato iscritte all’albo regionale.

Si intendono per società d’area gli organismi elencati dalla Regione Emilia Romagna e comunque società/enti con una compagine sociale mista pubblico/privata e per le quali sia statutariamente prevista l’attività di promo-commercializzazione.

I soggetti sopraindicati nel presentare domanda di finanziamento relativamente all’ambito di attività descritto, dovranno indicare le caratteristiche del progetto ovvero: una descrizione del progetto, gli obiettivi, gli strumenti per perseguire gli obiettivi e le azioni nelle quali si articola il progetto, le modalità per il riscontro dei risultati così come previsto dallo schema di domanda.

Rendicontazione progetti entro 15 gennaio 2017

 

Pubblicato: 03 Agosto 2015Ultima modifica: 16 Gennaio 2020