Temi

Ricostruzione dopo il terremoto

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

15 ottobre 2013

Finale Emilia: i lavori al polo scolastico Calvi-Morandi

Interventi su casa custode e magazzini, demolita la palestra. La scuola pronta per l’avvio del prossimo anno scolastico

Immagine corrente

Sono partiti in questi giorni nel polo scolastico superiore Calvi-Morandi a Finale Emilia i lavori della Provincia di ripristino e consolidamento sismico della casa del custode, il magazzino e due capannoni, strutture danneggiate dal sisma del maggio del 2012. La conclusione è prevista entro dicembre con un costo complessivo di oltre 400 mila di euro.

Per quanto riguarda la casa del custode, utilizzata come magazzino, spogliatoi e laboratori, è previsto il completo rifacimento del tetto in legno e il consolidamento con miglioramento sismico delle strutture.

Come sottolinea Egidio Pagani, assessore provinciale alle Infrastrutture, «l'intervento fa parte dei lavori di ripristino e miglioramento sismico realizzati direttamente dalla Provincia sugli edifici scolastici superiori danneggiati dal sisma, impiegando anche le risorse raccolte tramite il conto corrente di solidarietà. Questo intervento, in particolare, consente di restituire alla scuola nuovi spazi in grado di migliorare l'offerta formativa la cui destinazione darà decisa dai responsabili dell'istituto Calvi in base alle esigenze didattiche».

Ripristino e miglioramenti sismici saranno realizzati anche su due capannoni sempre del Calvi utilizzati come magazzino per le macchine agricole e deposito  attrezzi.

In settimana, inoltre, partono i lavori di demolizione della palestra sempre dell'istituto Calvi inagibile a causa del sisma. Al suo posto sarà realizzato un nuovo hangar per le esigenze dell'azienda agricola dell'istituto con un investimento complessivo di 70 mila euro.

La nuova palestra, invece, sarà realizzata con i fondi per la ricostruzione della Regione che finanzierà anche il progetto della nuova aula magna dell'istituto, tuttora in fase di elaborazione sempre da parte della Regione.

Per quanto riguarda l'edificio principale del polo scolastico Calvi-Morandi, tuttora inagibile, è stato assegnato nelle scorse settimane l'appalto di progettazione ed esecuzione dei lavori di miglioramento sismico che avranno un costo di oltre due milioni di euro. Decorsi i 40 giorni di tempo per la redazione del progetto esecutivo, e una volta acquisita l'autorizzazione antisismica dalla Regione, verranno consegnati i lavori che hanno una durata contrattuale di 6 mesi. La scuola, quindi, salvo imprevisti dovrebbe essere consegnata entro l'avvio del prossimo anno scolastico.

ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 15 ottobre 2013
data di modifica: lunedý 21 ottobre 2013