Temi

Turismo e Cultura

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Itinerario 1 - Passeggiate amiche

Da Vignola a Marano sul Panaro: la Via dei ciliegi

Questo itinerario attraversa la bellissima “valle dei ciliegi”, che in primavera offre il meraviglioso spettacolo dei ciliegi in fiore e, tra maggio e giugno, la possibilità di gustarne gli ottimi frutti. Molto suggestivo il tracciato del Percorso Natura Panaro (Eurovelo 7), lungo il greto del fiume all’ombra di pioppi, salici e ontani, tra estese coltivazioni frutticole che caratterizzano la zona: ciliegi, mele, pere e susine.

Immagine corrente

Si parte da via Garibaldi, cuore del centro storico di Vignola e, spostandosi in piazza dei Contrari, si può cogliere l’opportunità di visitare la Rocca di Vignola, mirabile espressione di architettura militare.

La Rocca sorge su una formazione tufacea che sovrasta e domina il corso del fiume Panaro. La scelta di innalzare una struttura fortificata risalirebbe, secondo la tradizione, all’ottavo secolo e sarebbe da attribuire alla decisione di Sant’Anselmo di costruire un nuovo presidio a difesa dei territori dell’Abbazia di Nonantola; il suo stato attuale si deve agli interventi quattrocenteschi di Uguccione Contrari. Oltre alle fortificazioni, i Contrari diedero impulso all’abbellimento delle sale interne: Sala dei Leoni e dei Leopardi, Sala delle Colombe, Sala degli Stemmi. Nei sotterranei, le Sale dei Grassoni e dei Contrari sono oggi usate per convegni e concerti. Nella seconda metà del Cinquecento l’ultimo dei Contrari, Ercole, fece costruire il palazzo oggi conosciuto come Palazzo Barozzi o Boncompagni. In una delle ali laterali si possono salire i gradini pensili dell’originaria scala a chiocciola a pianta ovale.

I buongustai non dimenticheranno di assaggiare la “Torta Barozzi”, l’antica torta artigianale dalla ricetta segreta che troverete nella pasticceria in centro.

L’itinerario 1 raggiunge Marano sul Panaro, dove si può visitare il Museo Civico di Ecologia e Storia naturale (aperto la domenica pomeriggio) e il Castello di Marano.

Il ritorno percorre la Via dei ciliegi, un tracciato contrassegnato da una segnaletica specifica, che viene considerato uno dei più piacevoli esempi di “vie verdi” di tutta la provincia di Modena.

Scheda informativa

Scheda informativa
Lunghezza
10,3 km
Fondo
asfaltato, ghiaietto
Partenza
Vignola (123 m s.l.m.)
Dislivello
50 m
Tempo di percorrenza a piedi
2.40 ore
Tempo di percorrenza in bici
1 ora
chiusura della tabella

Documentazione allegata

Allegati

Roadbook e Mappa dell'itinerario
Itinerario 1
data dell'ultimo aggiornamento: venerdý 10 agosto 2012
Itinerario01-roadbook.pdf (675Kb)
GPX
Itinerario 1
data dell'ultimo aggiornamento: martedý 20 novembre 2012
IT_01.GPX (78Kb)
Vignola, la Rocca, Palazzo Barozzi, il centro storico
Scheda 1
data dell'ultimo aggiornamento: mercoledý 8 agosto 2012
01.pdf (207Kb)
Canale San Pietro
Scheda 2
data dell'ultimo aggiornamento: mercoledý 8 agosto 2012
02.pdf (175Kb)
fiume Panaro
Scheda 3
data dell'ultimo aggiornamento: mercoledý 8 agosto 2012
03.pdf (139Kb)
Marano sul Panaro: il Museo Civico di Ecologia e Storia naturale, il Parco fluviale e il Castello
Scheda 4
data dell'ultimo aggiornamento: mercoledý 8 agosto 2012
04.pdf (174Kb)
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 31 maggio 2012
data di modifica: lunedý 13 giugno 2016