Temi

Polizia Provinciale - Controllo faunistico

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 715 del 12/12/2015

Argini\2 - Gli interventi per la sicurezza idraulica
Eseguiti finora oltre 100 opere di ripristino

Il progetto su istrici e tassi fa parte di una strategia per la sicurezza idraulica che comprende l'adeguamento strutturale del sistema arginale di Secchia e Panaro e la ripresa di frane puntuali,  l'adeguamento della cassa di espansione del Secchia e gli interventi su quella del Panaro, gli interventi sulla cassa di espansione dei Prati di San Clemente, gli interventi sul reticolo idrografico minore, il taglio della vegetazione in alveo e lo sfalcio delle arginature, ma anche interventi non strutturali con un'attività di monitoraggio ordinario delle arginature effettuato dal volontariato di protezione civile che permette di censire le criticità puntuali e la presenza di eventuali tane di animali che indeboliscono le arginature.

Complessivamente sono stati eseguiti finora oltre un centinaio di interventi a partire dallo scorso anno su argini e alveo di fiumi e canali del territorio modenese, per una spesa complessiva di oltre 25 milioni di euro.

«Il nostro territorio - sottolinea il Stefano Bonaccini, commissario delegato per la Ricostruzione - esce rafforzato da questa preziosa forma di collaborazione e sinergia tra enti, cittadini e volontari. Voglio perciò cogliere l'occasione per ringraziare il volontariato di Protezione civile e gli Ambiti territoriali di caccia che hanno partecipato e concorso al raggiungimento di questi importanti obiettivi».

Le risorse programmate finora dalla Regione nel 2014 e 2015 per la messa in sicurezza idraulica nel modenese, dopo l'alluvione,  ammontano a più di 70 milioni di euro, compresi gli interventi previsti nella ordinanza dell'estate scorsa del commissario Bonaccini per oltre 27 milioni di euro destinati in particolare per l'adeguamento della cassa di espansione del fiume Secchia e per ulteriori interventi sugli argini del fiume Panaro.

I lavori sono coordinati dalla Provincia tramite lo staff tecnico composto da Regione, Province di Modena e Bologna, Aipo e Consorzi di bonifica e costituito nella sede del Centro unificato provinciale di Protezione civile a Marzaglia.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
12/12/2015
Numero
715
Ora
14
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: sabato 12 dicembre 2015
data di modifica: lunedý 14 dicembre 2015