News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Sicurezza stradale

Comunicato stampa N° 1044 del 19/09/2001

rete di sicurezza \ 1 – azioni per oltre un milione di euro
il piano al primo posto nella graduatoria del ministero

Oltre un milione di euro per la sicurezza stradale. E’ questa la cifra che mette in campo Rete di sicurezza, il coordinamento di istituzioni, enti e organismi modenesi che, per la prima volta, hanno deciso di lavorare insieme a iniziative di prevenzione e di promozione della sicurezza stradale: dalle campagne di sensibilizzazione agli interventi concreti per ridurre i rischi di incidenti.

Quasi la metà delle risorse (515 mila euro, poco meno di un miliardo di lire) sono assicurate dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti che nella graduatoria dei 165 progetti presentati a livello nazionale ha assegnato il primo posto proprio a quello della Provincia di Modena attribuendo come cofinanziamento il totale della cifra richiesta: 993 milioni di lire che corrispondono al 45 per cento del costo del progetto complessivo.

"Alcune azioni sono già state attivate, altre partiranno nelle prossime settimane" annuncia Giorgio Razzoli, assessore provinciale alle Politiche sociali sottolineando come il ministero abbia premiato "la scelta del coordinamento tra gli enti, confermata anche con la decisione di inserire questo nei Piani per la salute, e il fatto di aver previsto azioni che possano contribuire a costruire una cultura della sicurezza stradale, ma anche rafforzare l’azione di prevenzione, controllo e repressione sulle strade, migliorare l’assistenza sanitaria, l’organizzazione del traffico e la rete infrastrutturale".

L’Accordo di programma viene sottoscritto, oltre alla Provincia, dall’Osservatorio regionale per l’educazione stradale e la sicurezza, dall’Azienda Usl, dal Provveditorato, dall’Arpa e dai Comuni di Modena, Mirandola e San Felice.

Tra Provincia e Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale, inoltre, verrà definita una convenzione. L’iniziativa, alla quale hanno già aderito numerosi altri Comuni, si svolge in accordo con la Prefettura.

Tra le iniziative già messe in campo il corso con le autoscuole "Sicuro che torno", per affrontare il tema dell’uso di alcolici e di droghe per chi si mette alla guida, "Buonalanotte" del Comune di Modena e il sito internet "www.retedisicurezza.modena.it" che rappresenta "un punto qualificante del progetto – aggiunge Razzoli - perché permetterà di raccogliere i materiali prodotti mettendoli a disposizione di tutti consentendo così lo scambio di esperienze, oltre all’utilizzo di alcune modalità di comunicazione più adatte al mondo giovanile".

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 19 settembre 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005