News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 96 del 27/01/2001

patto territoriale dell’appennino modenese \ 1
via libera cipe agli investimenti delle imprese: 88 miliardi

á

Via libera del Cipe al finanziamento del Patto territoriale dell’Appennino modenese per la parte che riguarda gli investimenti delle imprese; 40 progetti di sviluppo, 88 miliardi di investimenti realizzati da privati in 14 comuni dell’Appennino con la creazione di oltre 200 nuovi posti di lavoro. A questi interventi si potranno aggiungere anche 54 miliardi di investimenti pubblici per grandi infrastrutture: 30 progetti che saranno realizzati da Provincia, Comuni modenesi, Meta e Comunità montane.

"Con la certezza di ottenere le risorse – commenta soddisfatto il presidente della Provincia Graziano Pattuzzi – le aziende che, insieme agli enti locali, hanno creduto nello strumento del Patto avranno un sostegno concreto alle loro attività, ossigeno per lo sviluppo del territorio montano".

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica, infatti, nelle scorse settimane ha indicato prioritari gli interventi "delle iniziative imprenditoriali dei "Patti territoriali generalisti", con istruttoria avviata entro il 31 maggio 2000, il cui territorio è stato interessato da eventi sismici del 1997 o successivamente dichiarato rientrante nelle aree alluvionate". Alla delibera Cipe del 21 dicembre scorso, esecutiva in questi giorni, ha fatto seguito, dopo l’ultimo Consiglio dei ministri, il decreto del ministro degli Interni Enzo Bianco che individua i 19 comuni modenesi (tra cui tutti quelli interessati dal Patto) tra quelli, in Emilia Romagna, dichiarati danneggiati dalle piogge dell’ottobre e novembre scorso.

Per l’avvio concreto degli investimenti si dovrà attendere la registrazione della delibera Cipe alla Corte dei Conti: è presumibile che già entro la primavera possa iniziare la procedura. La stima complessiva degli interventi per Modena è di 40 miliardi a fondo perduto che attiveranno investimenti complessivi per 142 miliardi. Il Cipe ha messo a disposizione, per la parte di sua competenza, risorse a livello nazionale per complessivi 1.451 miliardi al fine di attuare 51 "Patti territoriali generalisti". Di questi sette saranno finanziati prioritariamente perché hanno avviato l’istruttoria nel 1999, mentre degli altri 44 sarà fatta una graduatoria privilegiando quelli relativi ad aree nelle quali il Governo ha dichiarato lo stato di calamità naturale. Sono garantiti, comunque, i finanziamenti alle imprese.

Dal Cipe, sempre nella stessa deliberazione, è arrivata anche la conferma del finanziamento del Patto territoriale del settore agricolo: tra i 91 finanziati c’è anche quello presentato nel modenese, l’unico in Emilia Romagna, che attiverà investimenti nel settore primario modenese per 47 miliardi, di cui 25 a fondo perduto messi a disposizione dal ministero.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: sabato 27 gennaio 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005