News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Istruzione

Comunicato stampa N° 1236 del 10/11/2001

scuola \ 1 - orientamento per i ragazzi di terza media
incontri con studenti e famiglie: "fare la scelta giusta"

Sono circa 4800 i ragazzi di terza media che in queste settimane stanno affrontando la scelta della scuola superiore a cui iscriversi il prossimo anno tenendo conto dell’obbligo scolastico a 15 anni, dell’obbligo formativo a 18, dei nuovi corsi in alcuni istituti e, grazie all’autonomia scolastica, anche delle diverse modalità di organizzare orari e attività didattica.

Per aiutarli a districarsi in questo mare di informazioni, in tutta la provincia si stanno svolgendo decine di conferenze e incontri per gli studenti, corsi di formazione rivolti ai genitori, colloqui individuali per affrontare casi specifici. E la Provincia di Modena, inoltre, mette a disposizione anche l’edizione aggiornata per il 2002 della guida "Ho finito le medie, mi piacerebbe fare..." (comunicato n. 1237) che offre un panorama completo delle opportunità nelle scuole modenesi e della regione.

"E’ un passaggio delicato che va affrontato con serenità" scrive Claudio Bergianti, assessore all’Istruzione e alla formazione professionale, rivolgendosi ai ragazzi ai quali ricorda la possibilità di scegliere tra scuola superiore, formazione professionale e apprendistato, ma nella consapevolezza che "è sempre più importante possedere una buona preparazione da poter spendere nel mondo del lavoro".

Tra novembre e dicembre sono in programma oltre 70 incontri per gli studenti nelle scuole di tutta la provincia e altrettanti per i genitori. La scelta della scuola superiore deve essere fatta entro il mese di gennaio e riguarda quasi 4800 studenti che frequentano la terza media nelle scuole pubbliche e private.

"E’ la prima grande decisione che un ragazzo si trova ad affrontare - spiega Bergianti - e, nonostante oggi sia più semplice il passaggio da un indirizzo di studio all’altro, è importante cogliere ogni occasione per fare una scelta meditata e consapevole anche nella prospettiva occupazionale, con un occhio di riguardo alle situazioni di carenza del mercato del lavoro". L’attività di informazione, quindi, non si limita alla descrizione delle diverse scuole superiori, ma cerca di presentare anche la realtà economica locale e le richieste del mercato del lavoro, così come le prospettive della formazione professionale e dell’apprendistato per chi vuole inserirsi nel mondo del lavoro assolto l’obbligo scolastico.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: sabato 10 novembre 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005