News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Istruzione

Comunicato stampa N° 1205 del 27/10/2001

servizi educativi 0-3 anni, 5 miliardi dalla provincia \ 1
bergianti: "estendere l’offerta e garantire la qualità"

Sarà di cinque miliardi e 373 milioni di lire (quasi due milioni e 800 mila euro) il contributo complessivo che verrà assegnato entro la fine dell’anno dalla Provincia di Modena ai Comuni per lo sviluppo e la qualificazione dei servizi educativi rivolti ai bambini tra 0 e 3 anni. Lo ha annunciato l’assessore all’Istruzione Claudio Bergianti presentando nei giorni scorsi in Consiglio provinciale il Piano triennale degli interventi in questo settore che prevede l’utilizzo delle risorse regionali e individua obiettivi e priorità.

"E’ necessario sostenere l’estensione dell’offerta di servizi – spiega Bergianti – con contributi per gli investimenti e per i costi di gestione. La dotazione modenese è invidiabile, con nidi in una trentina di comuni e circa 3500 posti (otto su dieci nel pubblico, gli altri nelle scuole convenzionate) ai quali si aggiungono, in 14 comuni, una trentina di servizi integrativi come centri gioco, micronidi e part-time. I bambini serviti rappresentano il 36 per cento della popolazione di questa fascia di età, praticamente un record. Ma la domanda – aggiunge Bergianti – è in continua crescita e sono ancora troppi gli esclusi, un migliaio lo scorso anno".

Accanto agli interventi per aumentare l’offerta di posti nei nidi, per i quali sono assegnati contributi per circa tre miliardi, sono previste risorse anche per la gestione degli asili (oltre un miliardo e 700 milioni, un finanziamento quadruplicato rispetto allo scorso anno), per il sostegno alla qualificazione (dalla formazione professionale al coordinamento pedagogico, anche per i privati) e per la diversificazione dei servizi.

"E’ importante offrire opportunità diverse, innovative e flessibili per rispondere ai bisogni di tutte le famiglie – commenta Bergianti – ampliando lo spettro dei servizi per l’infanzia, anche valorizzando esperienze innovative sperimentali e in modo coordinato con il sostegno economico che alcuni Comuni prevedono per i genitori".

Il Piano è stato approvato dalla maggioranza di centrosinistra (comunicato n. 1206). I progetti dei Comuni devono essere presentati entro mercoledì 5 dicembre.

Nel 2000 la Provincia aveva utilizzato finanziamenti per circa quattro miliardi e mezzo con contributi per investimenti in otto interventi dei Comuni, con un aumento complessivo di 172 posti.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: sabato 27 ottobre 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005