News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Giunta provinciale

Comunicato stampa N° 547 del 18/05/2001

elezioni, per la margherita tre assessori propongono
di accelerare: "presto direttivo e portavoce unico"

)A Modena ci sono le condizioni per trasformare, in tempi brevi, la Margherita da cartello elettorale in soggetto politico capace di dare risposte concrete ai tanti elettori che votandola hanno espresso una chiara richiesta di aggregazione e semplificazione dell’area moderata, laica e cattolica, dell’Ulivo). Lo sostengono i tre assessori provinciali esponenti dei Democratici e del Ppi - Andrea Casagrande, Mario Lugli e Giorgio Razzoli - che indicano anche un possibile percorso da compiere )aggregando i diversi partiti che ne fanno parte ma con la capacità, allo stesso tempo, di andare oltre quest’orizzonte dialogando con i cittadini e aprendosi a gruppi e ad altre forze politiche disponibili a condividere questo progetto).

)Siamo convinti – aggiungono i tre assessori - che questa sia un’occasione importante per dare impulso a un’azione politica positiva e fortemente aggregante che aiuti i cittadini a sprigionare le proprie energie vitali coinvolgendo le più ampie presenze territoriali, non solo politiche, ma anche economiche, culturali e sociali).

E’ per questo che Casagrande, Lugli e Razzoli propongono di dare vita in tempi brevi a un direttivo provinciale della Margherita. )Il passaggio immediatamente successivo – aggiungono – deve essere l’individuazione di un portavoce unico che rappresenti e coordini il processo costituente di questa nuova forza).

Il percorso che delineano i tre assessori prevede anche iniziative politiche e di ascolto nelle singole comunità locali ()sull’esempio di quanto già fatto dai gruppi consiliari in campagna elettorale)), così come la necessità )di estendere il dialogo con tutti.. Mantenendo un raccordo con i livelli nazionali per la vera e propria fase costituente del nuovo soggetto politico, i tre amministratori non nascondono l’ambizione di poter realizzare a Modena )un punto di riferimento di tutti quei soggetti attivi che vogliono essere protagonisti della crescita delle nostre comunità. In questo senso crediamo prioritario ripartire dall’incontro e dall’ascolto delle realtà locali ben sapendo che la costruzione di una forza autenticamente radicata richiederà tempo e capacità politiche per costruire un nuovo patto fra comunità e cittadini portando nuova linfa alle proposte politiche e al governo dell’Ulivo in questa provincia).

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 18 maggio 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005