News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Finanziario

Comunicato stampa N° 411 del 13/04/2001

la provincia emette nuovi bop per 10 miliardi di lire \ 1
le risorse finanzieranno sette infrastrutture viarie

á

Nuova emissione di Buoni ordinari provinciali, i Bop, da parte della Provincia per finanziare la realizzazione di sette infrastrutture viarie sul territorio. Con l’emissione di un prestito obbligazionario per un importo complessivo di oltre cinque milioni euro (corrispondente a nove miliardi 700 milioni), comparteciperà alla realizzazione di varianti, realizzerà la ristrutturazione di ponti e opere di sistemazione e adeguamento delle strade provinciali. Questa è la seconda emissione di Bop in euro dopo quella del 1999 quando la Provincia di Modena fu in primo ente locale in Italia ad effettuare un prestito obbligazionario nella nuova moneta europea.

L’emissione è stata approvata dal Consiglio provinciale di mercoledì 11 aprile con il voto favorevole della maggioranza (Ds, Ppi e Democratici) e l’astensione dell’opposizione di centrodestra (Forza Italia, An, Ccd e Lega).

) Per realizzare opere pubbliche quando sono già progettate i Bop rappresentano uno strumento finanziario adeguato per ridurre le difficoltà nel reperimento delle risorse necessarie a concretizzare interventi indispensabili per il territorio) , ha sottolineato il presidente della Provincia Graziano Pattuzzi nel presentare al Consiglio il provvedimento finanziario.

Per realizzare questa operazione finanziaria la Provincia si avvale del Banco di Napoli che ha fatto la più conveniente offerta nel corso della gara d’affidamento. Alla Provincia questa emissione di Bop consente di accedere a risorse immediate per quasi dieci miliardi "pagando" per il prestito ventennale un tasso fisso, al netto delle esenzioni fiscali, inferiore al 4,85 per cento.

Gli investimenti che saranno realizzati riguardano: la variante di Rio Secco sulla Sp n°16 a Spilamberto (è di 2, 5 miliardi l’importo a carico della Provincia), la ristrutturazione del ponte Tiepido sulla Sp n° 17 a Castelnuovo (1 miliardo e 200 milioni), la variante all’abitato di Marano sulla Sp n° 4 (è di 3 miliardi e 750 milioni l’importo a carico della Provincia), la ricostruzione del ponte Cavo Lama a Soliera (700 milioni), lavori in località Case Cerbiani su Sp n°35 a Fontanaluccia di Frassinoro (600 milioni), interventi di manutenzione straordinaria sulla Sp n° 23 a Gombola di Polinago (700 milioni) e la costruzione di un muro di sostegno laterale sulla Sp n° 21 nel tratto compreso tra Serramazzoni e Prignano (250 milioni).

I Bop sono uno strumento finanziario a disposizione degli enti locali che risulta spesso più ben vantaggioso di quelli tradizionalmente usati per reperire risorse finanziarie per investimenti.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 13 aprile 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005