News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Cultura

Comunicato stampa N° 1192 del 25/10/2001

"l’emigrazione modenese /4 - il caso capitan pastene
in cile 16 mila discendenti degli emigranti modenesi

C’è un filo diretto Modena e il sud del Cile. Seguendo le tracce degli emigrati modenesi dei primi del ‘900, diversi Comuni come Pavullo, Guiglia, Zocca Vignola e Spilamberto hanno allacciato in questi ultimi anni rapporti di gemellaggio con le località di Lumaco, Puren e Angol tutte nella regione di Araucania. La Provincia di Modena stessa, nel 1999, ha costituito un patto con la provincia di Angol.

I rapporti ruotano intorno alla comunità di Capitan Pastene fondata nel 1904 da un gruppo di 88 famiglie di emigrati della montagna modenese (soprattutto da Pavullo, Guiglia e Zocca) partiti con il sogno di una vita migliore al seguito dell’imprenditore pavullese Giorgio Ricci che aveva ottenuto dal governo locale una serie di terreni da coltivare.

Ora Capitan Pastene ha 2500 abitanti molti dei quali discendono da quel primo gruppo di modenesi. Ma si calcola che in tutta la regione i cosiddetti "pastenini", cioè persone con legami di parentela con gli emigrati modenesi siano addirittura 16 mila.

Nel corso del convegno sull’argomento interverrà lo storico Giuliano Muzzioli dell’Università di Modena.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 25 ottobre 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005