News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2001 · Bilancio

Comunicato stampa N° 451 del 26/04/2001

consuntivo 2000 della provincia, si vota il 2 maggio
realizzati nove investimenti su dieci (oltre 68 miliardi)

á

Nove investimenti realizzati su dieci per un ammontare complessivo di oltre 68 miliardi. È uno dei dati principali del bilancio consuntivo 2000 della Provincia di Modena che, presentato nei giorni scorsi dal presidente Graziano Pattuzzi, verrà discusso e votato dal Consiglio provinciale nella seduta prevista per mercoledì 2 maggio.

La manovra economica della Provincia nel 2000 è stata di 225 miliardi e 507 milioni: complessivamente le attività economico-finanziarie gestite hanno fatto registrare un incremento di circa il 14 per cento rispetto all’anno precedente, pari ad un aumento di oltre 27 miliardi.

Il bilancio del 2000 ha registrato un attivo di circa 4 miliardi e 651 milioni, in gran parte dovuto a risparmi di gestione: quasi 2 miliardi sono stati accantonati per spese future quali quelle elettorali (le risorse ai Comuni per allestimento dei seggi e svolgimento elezioni amministrative del 2004), le sentenze in giudicato ed interventi. Sulla destinazione dell’avanzo di gestione una quota di 2 miliardi e 743 milioni finanzierà nuovi investimenti soprattutto per l’edilizia scolastica e la viabilità.

Più che positivo anche il conto economico, analisi prevista per gli enti locali dal decreto legislativo 77 del ‘95. Infatti se la Provincia di Modena fosse una impresa privata sarebbe una azienda solida, facendo registrare un rendiconto di gestione (la differenza tra costi e ricavi) con un utile di oltre 13,5 miliardi che porta il patrimonio complessivo a oltre 157 miliardi dovuto all’acquisizione di nuove infrastrutture, in genere strade, ponti o ampliamenti di edifici (scolastici o di proprietà) realizzati dalla stessa Amministrazione provinciale.

Elevato è risultato il grado di realizzazione degli obiettivi fissati nel bilancio di previsione: sono state realizzate il 96,8 per cento delle spese correnti previste e il 99,4 per cento delle entrate correnti. ) Prosegue - sottolinea soddisfatto il presidente della Provincia di Modena Graziano Pattuzzi - il trend positivo in termini di efficacia ed efficienza della gestione dell’amministrazione provinciale. Più che soddisfacente è, infatti, il grado di realizzazione degli obiettivi in particolare per quanto riguarda le spese in conto capitale, gli investimenti, che hanno fatto registrare il miglior risultato degli ultimi cinque anni) .

Sono aumentati in modo rilevante i trasferimenti dalla Regione (più 17 miliardi rispetto all’anno precedente) soprattutto per quanto riguarda la formazione professionale e le politiche del lavoro. ) È evidente che il trasferimento di nuove competenze, dalla Regione alla Province, inizia a farsi sentire per quanto attiene le risorse in entrata: all’aumento delle responsabilità e delle funzioni inizia a corrispondere un aumento di risorse finanziare a disposizione per farvi fronte) , precisa il presidente Pattuzzi.

I risparmi sulla spesa corrente hanno consentito di porre le basi per rispettare il "Patto di stabilità interno" sul controllo della gestione di cassa e il contenimento dell’indebitamento voluta dal Governo: infatti la riduzione del deficit sul Pil realizzato dalla provincia è stato di oltre 71 miliardi quota ben superiore ai 51 miliardi previsti in fase di bilancio previsionale.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 26 aprile 2001
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005