News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2014

19 marzo 2014

Giornate FAI di primavera

Il 22 e 23 marzo apertura straordinaria di 750 beni del patrimonio artistico e naturalistico italiano

Immagine corrente

Sabato 22 e domenica 23 marzo in tutta Italia sono in programma le Giornate FAI di Primavera, un appuntamento con le bellezze del nostro paese promosso dal Fondo Ambiente Italiano. Si tratta di un evento dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio artistico e naturalistico italiano, ambientato in centinaia di siti particolari, spesso inaccessibili ed eccezionalmente a disposizione del pubblico. Quest'anno vengono aperti 750 beni in tutte le Regioni italiane, con visite a contributo libero: chiese, palazzi, aree archeologiche, ville, borghi, giardini, persino caserme, centrali idroelettriche e un osservatorio astronomico.

I visitatori possono avvalersi di migliaia di guide d'eccezione: sono gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustrano gli aspetti storico-artistici dei monumenti, dopo essersi preparati con l'aiuto dei loro insegnanti e dei Delegati FAI. Si tratta di un progetto formativo nato nel 1996 e cresciuto negli anni, fino ad arrivare a coinvolgere in questa edizione 21.000 studenti delle scuole.

A Modena sono tre le proposte per i visitatori:
il complesso monacale della Suore Domenicane - gioiello nascosto nel cuore della città,  la sala del Fuoco nel Palazzo comunale e la mostra "Quando Augusto passò da Modena. Dal Bellum Mutinenseai simboli del suo potere." appositamente allestita a Palazzo dei Musei per le Giornate FAI di Primavera.

Dal sito internet della Giornata Fai di Primavera è possibile scaricare gratuitamente l'applicazione per smartphone e tablet Apple e Android con cui è possibile trovare tutte le informazioni sui 700 Beni aperti in tutte le Regioni italiane.

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
fonte: FAI
data di creazione: mercoledý 19 marzo 2014
data di modifica: martedý 1 aprile 2014