News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2012

1 ottobre 2012

“Terraferma, la cultura per la ricostruzione”

Sabato 6 e domenica 7 ottobre animazioni, letture e spettacoli in dieci comuni

Immagine corrente

Letture animate per ragazzi, spettacoli teatrali, musica, bookcrossing, narrazioni dal Festivaletteratura di Mantova e lezioni magistrali dal Festival filosofia di Modena. Sono tante le occasioni per ritrovarsi e stare insieme, grandi e piccoli, proposte da "Terraferma, la cultura per la ricostruzione", la manifestazione che sabato 6 e domenica 7 ottobre si svolgerà contemporaneamente in diversi Comuni delle Province di Modena, Reggio Emilia, Mantova e Bologna colpite dal terremoto.

Trenta appuntamenti realizzati grazie al coinvolgimento e all'impegno di associazioni culturali, animatori e operatori delle biblioteche che nei mesi successivi al sisma hanno sempre dato la loro disponibilità, come ricorda l'assessore provinciale alla Cultura Elena Malaguti, «a partecipare a iniziative che aiutino a riportare un senso di normalità e partecipazione comunitaria nelle zone colpite».

Nel modenese, le iniziative si svolgeranno tutte a Mirandola e sono incentrate intorno alla biblioteca che ha mantenuto il suo servizio essenziale pur avendo l'edificio inagibile. Il programma prevede narrazioni animate per bambini nel pomeriggio del sabato e, alle 18, un incontro con lo scrittore Guido Conti che parlerà di umorismo lungo la via Emilia. L'appuntamento è frutto della collaborazione all'iniziativa dei Festivaletteratura di Mantova e del Festival Filosofia che, con il coordinamento delle Province, si "scambiano" autori e interventi: il festival mantovano invia a Mirandola gli scrittori Guido Conti e Beppe Severgnini (domenica 7, alle 17), quello modenese manda nel mantovano Diego Fusaro, a Felonica con un intervento su Karl Marx (sabato 6 alle 15,30) e Vanni Codeluppi, a Moglia con "Vetrinizzazioni" (sabato 6, alle 15,30).

In provincia di Bologna i temi principali sono la musica, con il concorso per band e musicisti emergenti di Sala bolognese e il concerto di arie da opere celebri a San Marino di Bentivoglio, e l'animazione per bambini con le letture itineranti di Crevalcore. A Revere di Mantova il programma si apre con Paolo Nori e prosegue con una reading dedicato a Tiziano Terzani. Sempre nel mantovano, a Moglia e Felonica, le attività si concentrano sulle animazioni e i laboratori per bambini, mentre in provincia di Reggio Emilia, a Reggiolo, Guastalla e Gualtieri, si potranno ascoltare i consigli di lettura, ascolto e visione di autori come Enrico Brizzi, Davide Ferrario e Alfredo Gianolio, ed è in programma un laboratorio di teatro per ragazzi (a Guastalla e Gualtieri, domenica 7), a chiudere la manifestazione, la riapertura del Teatro sociale di Gualtieri.

L'iniziativa rientra nell'ambito del protocollo d'intesa sottoscritto dagli assessori alla Cultura delle quattro province per realizzare azioni comuni e coordinate nel settore delle politiche culturali con l'obiettivo di sostenere la ripresa delle più essenziali forme di socialità e di convivenza nei Comuni colpiti dal terremoto.

Documentazione allegata

Allegati

Terraferma, la cultura per la ricostruzione
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 1 ottobre 2012
bookcrossing_def_mo.pdf (2060Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 1 ottobre 2012
data di modifica: lunedý 22 ottobre 2012