News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2012

12 settembre 2012

Edilizia scolastica scuole superiori

Edifici danneggiati dal sisma, lavori finiti e cantieri chiusi entro il 17 settembre

Immagine corrente

Saranno completati entro il 17 settembre, data di inizio dell'anno scolastico, i cantieri che, in seguito al terremoto, la Provincia di Modena ha attivato negli edifici che ospitano le scuole superiori. L'attività didattica, quindi, potrà riprendere regolarmente: tutte le aule saranno infatti a disposizione degli alunni. Restano da completare, in alcuni casi,  i lavori in laboratori e officine, senza tuttavia compromettere lo svolgimento delle lezioni.

A fare il punto sul piano straordinario di ripristino delle scuole danneggiate dal sisma sono stati, nel corso della seduta del Consiglio provinciale di mercoledì 12 settembre, gli assessori ai Lavori pubblici Egidio Pagani e all'Istruzione Elena Malaguti.

«La situazione era del tutto eccezionale - ha premesso Pagani - con 23 scuole interessate da 29 cantieri. Il sisma, infatti, non ha danneggiato solo gli istituti situati nella zona del cratere: problemi di piccola o media gravità sono stati rilevati praticamente su tutto il territorio provinciale, con l'unica eccezione dell'area della montagna». Pagani ha ricordato come «la necessità di assicurare il regolare inizio dell'anno scolastico si sia intrecciata alla volontà di garantire la massima sicurezza degli studenti. L'obiettivo è stato raggiunto, grazie a uno sforzo straordinario della nostra struttura tecnica, alla copertura finanziaria garantita dalla Provincia attraverso la riconversione del proprio bilancio e con l'impegno delle imprese che hanno lavorato, in molti casi, sette giorni su sette, di giorno e di notte».

«E' stata una lotta contro il tempo - ha aggiunto l'assessore all'Istruzione Malaguti - perché ancora nel mese di giugno ci sono state scosse di notevole entità. Grazie al lavoro fatto insieme ai dirigenti scolastici e agli Uffici scolastici siamo riusciti a ottenere un risultato importante. E' chiaro - ha concluso - che qualche disagio necessariamente ci potrà essere per gli studenti, le famiglie e gli operatori della scuola. Ma dobbiamo essere tutti consapevoli della assoluta eccezionalità della situazione».

Documentazione allegata

Allegati

La situazione dei cantieri negli edifici scolastici superiori
Aggiornamento al 12 settembre 2012
data dell'ultimo aggiornamento: mercoledý 12 settembre 2012
Tabella scuole aggiornata 12sett.pdf (50Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 12 settembre 2012
data di modifica: lunedý 22 ottobre 2012