News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2012

27 maggio 2012

Terremoto nel modenese – Mappe dei beni

Una cartografia dei beni culturali danneggiati. Realizzata dalla Provincia per la Soprintendenza

Immagine corrente

Una mappa georeferenziata di tutti i siti, gli edifici, i complessi edilizi oggetto di tutela da parte della Soprintendenza regionale per i beni e le attività culturali che faccia da "guida" ai tecnici che stanno eseguendo i sopralluoghi alle opere d'arte e ai beni storico-architettonici colpiti dal sisma. L'hanno realizzata i tecnici del Servizio cartografico della Provincia di Modena su richiesta diretta della Soprintendenza arrivata 48 ore dopo il terremoto. La mappatura di tutti i beni presenti nei Comuni colpiti delle province di Modena e di Ferrara è stata già completata e consegnata mentre sono ancora in corso di realizzazione le mappe per i Comuni delle province di Bologna e Reggio Emilia.

Il lavoro è stato realizzato in collaborazione tra Soprintendenza e tecnici provinciali: partendo dalle cartografie "pulite", sono state raccolte le informazioni sugli edifici, molte centinaia considerati di interesse e meritevoli di tutela desunte inizialmente da strumenti urbanistici. La Soprintendenza ha poi trasmesso le proprie banche dati con le indicazioni catastali e il tipo di vincolo degli oggetti tutelati. Le informazioni sono state quindi trasportate su base catastale, informatizzate e georeferenziate dai tecnici provinciali. Alle schede georeferenziate saranno in seguito allegate le schede tecniche per definire la tipologia di danno e la valutazione degli interventi da realizzare.

Sempre con l'obiettivo di coordinare interventi e individuare le primissime opere per la messa in sicurezza e per la salvaguardia delle opere, la Provincia di Modena ha inoltre fornito alla Soprintendenza un primo elenco, con l'iniziale e sommaria indicazione dello stato attuale, di un centinaio dei principali beni architettonici pubblici. L'elenco è pubblicato sul sito www.provincia.modena.it.

«Un ottimo esempio di come valorizzare e mettere in sinergia, al servizio della comunità, le competenze elevate presenti sul territorio - spiega Egidio Pagani, assessore provinciale al Patrimonio e sviluppo del territorio - e un riconoscimento delle qualità professionali e dell'impegno dei nostri tecnici ai quali infatti è stato richiesto di proseguire la mappatura anche per le altre province. Anche questo è un modo per accelerare gli interventi e le indagini sui beni danneggiati al fine della loro tutela».

ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: domenica 27 maggio 2012
data di modifica: domenica 27 maggio 2012