News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 751 del 22/10/2012

montefiorino, la 21ª mostra mercato del tartufo

da sabato 28 ottobre, due weekend di iniziative

Il re della festa è naturalmente il tartufo ma, come sempre, grandi protagonisti della Mostra mercato del tartufo di Montefiorino sono anche tutti i prodotti enogastronomici tipici dell'Appennino. La 21ª edizione della manifestazione che richiama in paese un gran numero di visitatori e appassionati inaugura sabato 27 ottobre, alle 10, con l'apertura dei mercati del tartufo, dei prodotti enogastronomici e dell'artigianato, per proseguire fino a domenica 4 novembre con degustazioni, spettacoli, animazioni, visite guidate.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Montefiorino, in collaborazione con l'Unione di Comuni montani Valli Dolo, Dragone e Secchia, con il consorzio Valli del Cimone e con la Provincia di Modena. Informazioni sul sito www.tartufomodenese.it.

«Un'iniziativa dedicata a uno dei prodotti più pregiati della nostra montagna - commenta Gian Domenico Tomei, assessore provinciale all'Agricoltura - che ormai è diventata una tradizione e che richiama anche da fuori regione un pubblico che può così gustare non solo il tartufo ma anche gli altri numerosi prodotti di eccellenza del territorio». «Lo spirito della festa, che vede uniti nell'organizzazione tutte le associazioni locali, i ristoranti e i commercianti - aggiunge il sindaco di Montefiorino Antonella Gualmini - è promuovere non solo i nostri prodotti ma l'intero territorio, con tutte le sue ricchezze ambientali, storiche e artistiche».

Oltre alla mostra mercato del tartufo e degli altri prodotti enogastronomici sono molte le iniziative che animeranno la manifestazione aperta sabato 27 e domenica 28 ottobre e poi da giovedì 1 a domenica 4 novembre: ci saranno i concorsi per il miglior pane fatto in casa (premiazione domenica 28 ottobre), per il miglior vino di produzione locale (prima edizione, giovedì 1 novembre), per il nocino e per l'aceto balsamico tradizionale dei piccoli produttori dell'Appennino e le proposte di specialità locali e a base di tartufo a cura delle associazioni locali e dei ristoranti della zona. Ma non possono mancare, come sempre, le animazioni per bambini, sotto il titolo "La tribù dei trifolotti", le visite guidate alla rocca medievale e alla pieve romanica di Rubbiano, le dimostrazioni di cerca del tartufo con il cane.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
22/10/2012
Numero
751
Ora
17,50
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 22 ottobre 2012
data di modifica: lunedý 22 ottobre 2012