News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2011

7 dicembre 2011

Bilancio 2012, la Provincia ferma l'iter di approvazione

La Giunta della Provincia di Modena ha deciso di sospendere l'iter per l'approvazione del Bilancio preventivo 2012 e del Piano triennale degli investimenti, stante l'incertezza sulle entrate economiche a seguito della manovra del governo

Immagine corrente

La Giunta della Provincia di Modena ha deciso di sospendere l'iter per l'approvazione del Bilancio preventivo 2012 e del Piano triennale degli investimenti, stante l'incertezza sulle entrate economiche a seguito della manovra del governo.

E' stato il presidente Emilio Sabattini a comunicarlo alla Conferenza dei capigruppo, proponendo di sospendere i lavori della Commissione bilancio già previsti e in calendario per la prossima settimana «in attesa di conoscere con precisione - ha spiegato - l'impatto che le misure previste dalla manovra avranno sulle nostre entrate».

In particolare suscita «grande preoccupazione l'eliminazione del trasferimento alle Province di una quota del gettito Irpef che doveva compensare le risorse dell'addizionale sull'energia elettrica  trasferite a Roma, così come previsto dal decreto sul federalismo fiscale. Se vengono a mancare queste risorse - ha aggiunto il presidente - stimate in diversi milioni di euro, noi non siamo in grado di prevedere alcun investimento per il 2012».

A questo si aggiunge «la forte incertezza sul futuro stesso della Provincia e delle sue funzioni, alla luce delle norme previste dalla manovra, che pure sono state modificate nelle ultime ore» ha spiegato. Sabattini ha aggiunto inoltre di aver contattato i presidenti della Conferenza Stato-Regioni, Vasco Errani,  e dell'Anci, Graziano Delrio, ai quali ha espresso «la preoccupazione per le modalità e i tempi con cui si sta procedendo al superamento delle Province, modalità che rischiano di paralizzare l'attività e soprattutto gli investimenti, con ricadute pesanti sull'economia locale. Entrambi - ha assicurato il presidente - hanno condiviso le mie preoccupazioni, impegnandosi a intervenire sul governo per individuare un percorso che porti al medesimo risultato senza ricadute per la collettività».

ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 7 dicembre 2011
data di modifica: mercoledý 7 dicembre 2011