News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2011

26 ottobre 2011

I concerti della GMI

Fino al 14 aprile 2012 la Gioventù Musicale Italiana sede di Modena propone una rassegna con 24 concerti di musica classica e jazz ed altre iniziative. Tra i tanti musicisti protagonisti Yuja Wang, Yulianna Avdeeva, Ramin Bahrami e Mario Brunello.

Immagine corrente
E' stato presentato il calendario dei concerti relativi alla stagione 2011-2012 della Gioventù Musicale Italiana sede di Modena. Il cartellone è addirittura più ricco rispetto agli anni scorsi nonostante una rilevante diminuzione dei finanziamenti: 24 concerti, la diretta via satellite della Prima alla Scala, collaborazioni con l’Istituto Vecchi-Tonelli, il Baluardo della Cittadella, il Cinema Teatro Michelangelo, alcune associazioni teatrali modenesi, il Cubec – Accademia Mirella Freni, l’Accademia dell’Orchestra Mozart. Il tutto in 27 date, dal 22 ottobre 2011 al 14 aprile 2012. La rassegna organizzata dalla Gioventù Musicale Italiana sede di Modena è resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Protagonisti dei concerti sono giovani musicisti (solamente un paio superano di poco i 50 anni di età), grandi talenti già noti in tutto il mondo: è il caso della cinese Yuja Wang, che a 24 anni ha già suonato nei teatri e con i direttori più importanti, o della russa Yulianna Avdeeva, vincitrice del Concorso Chopin 2010, nel bicentenario della nascita del compositore e 45 anni dopo l’ultima donna vincitrice, Marta Argerich. In totale sono otto i vincitori di concorsi internazionali tra i più importanti al mondo che intervengono nella rassegna. Tra i grandi nomi ospiti della stagione vanno ricordati anche Ramin Bahrami, alla quarta presenza nei concerti promossi dalla GMI modenese (intervenuto quando ancora non era quel pianista che ha portato la musica di Bach nelle classifiche dei dischi più venduti), e il violoncellista Mario Brunello, che completa con altri tre appuntamenti il progetto di "ascensione" alle suite di Bach, iniziato con le prime tre tappe nella scorsa stagione.

18 degli appuntamenti in programma seguono la formula dei "concerti aperitivo", tra questi sei sono "aperitivi tardivi", veloci buffet che occupano un concerto serale, anziché seguirne uno pomeridiano, oppure che occupano l’intervallo di qualche evento di ampia durata.

I luoghi che ospitano i diversi concerti sono quattro: il Teatro Comunale Pavarotti, l'Auditorium della Fondazione Biagi, il Teatro San Carlo e il Baluardo della Cittadella, casa modenese del jazz.

I concerti considerati di maggiore richiamo sono in programma presso il Teatro Comunale Pavarotti, con tre appuntamenti (inizio ore 21) di assoluta eccellenza: domenica 27 Novembre i cantanti del Cubec di Mirella Freni e della Bayerische Staatsoper eseguono brani di Rossini e Mozart; lunedi' 19 Dicembre Ramin Bahrami al pianoforte esegue suites di Johann Sebastian Bach e sonate di Domenico Scarlatti; venerdi' 20 Gennaio 2012 alle 21 Yuja Wang interpreta al pianoforte brani di Brahms, Scriabin, Debussy, Albeniz, Ravel e Fauré.
All'Auditorium della Fondazione Biagi la rassegna viene inaugurata sabato 22 ottobre con un programma dedicato a Gustav Mahler, nel centenario della morte; presso la stessa sede gli appuntamenti con Mario Brunello e la musica di Bach sono previsti sabato 5 novembre alle 17.30, domenica 15 gennaio e sabato 21 aprile 2012 alla stessa ora; tra gli altri concerti venerdi' 11 novembre alle 18.20 si esibisce l'ensemble "La compagnia dei numeri primi" che propone musiche di Liszt, Bach, Debussy e Beethoven; il 3 dicembre concerto per il Giappone con il duo composto dal violoncellista Dai Miyata (I Premio Rostropovich a Parigi nel 2009) e Andrea Dindo al pianoforte; domenica 15 aprile (data posticipata rispetto a quella prevista inizialmente) alle 17.30 Nikita Boriso-Glebsky al violino (I premio Kreisler di Vienna 2010) e Vadym Kholodenko al pianoforte (I premio Sendai piano competition 2010) eseguono musiche di Mozart, Szymanowski e Grieg; sabato 25 febbraio alle 17.30 Yulianna Avdeeva al pianoforte (I Premio Chopin a Varsavia 2010) propone musiche di Bach, Chopin, Prokofiev e Ravel; giovedì 8 marzo alle 21 concerto dedicato alle donne del mondo con musiche klezmer e balcaniche al femminile eseguite dal Quartetto Les Nuages Ensemble, con letture e presentazioni a cura di GMI Modena; sabato 17 Marzo alle 17.30 il Zemlinsky Quartet (I premio Bordeaux 2010) interpreta musiche di propria composizione, di Haydn e Dvorák; concerto di chiusura dell'intera stagione sabato 14 Aprile alle 17.30 con l'esibizione di Solenne Païdassi al violino (I Premio Long Thibaud Parigi 2010) e Hyo-Sun Lim al pianoforte che propongono brani di Beethoven, Ravel, Schubert e Stravinskij.
Presso il Teatro San Carlo i concerti in cartellone sono dedicati soprattutto ai giovani vincitori di concorsi internazionali o delle audizioni nazionali GMI: primo appuntamento venerdi' 25 novembre alle 20 con Danish string Quartet (I Premio London 2009) che propone musiche di Haydn, Thomas Adès e Beethoven; domenica 4 dicembre alle 17.30 pomeriggio dedicato al Don Giovanni di Mozart con l'ensemble "I sacchi di sabbia", ascolti e proiezioni a cura di GMI Modena; sabato 28 gennaio alle 17.30 in programma musiche di Mahler, Debussy, Wolf e Gaglianello in compagnia di Cho Joo (soprano) e Diego Mingolla (pianoforte), conduce Carlida Steffan; sabato 18 Febbraio sempre alle 17.30 è il turno delle percussioni del Duo Biogroove, con musiche dal Giappone di Abe, Dun, Kitazume, Minoru; sabato 24 e 31 marzo gli ultimi due appuntamenti al San Carlo rispettivamente con il Trio Raffaello (musiche di Mozart, Šostakovic e Schumann) e la chitarra di Emanuele Segre.
Il primo appuntamento jazzistico al Baluardo della Cittadella è in calendario giovedì 12 gennaio alle 21 con l'esibizione del trio "Piani diversi". Giovedì 9 Febbraio alle 21 è il turno dell'Alessandro Chiappetta Quartet, giovedì 15 marzo alle 20 si esibisce il "Quartetto Sax four fun", ultimo concerto jazz giovedì 5 aprile sempre alle 20 con il duo composto da Gabriele Mirabassi al clarinetto e Guinga, chitarra e voce.
La diretta via satellite del Don Giovanni di Mozart, la prima della Scala di Milano, viene trasmessa mercoledì 7 dicembre a partire dalle ore 18 presso il Cinema teatro Michelangelo.
Tra gli altri eventi collaterali domenica 18 dicembre alle 17.30 presso l'Auditorium dell'Istituto Vecchi-Tonelli si tiene un incontro con Ramin Bahrami, mentre giovedì 15 marzo alle 18 è previsto un approfondimento sulla musica brasiliana in compagnia di Marco Boccitto, con ascolti e proiezioni.

Il costo dei biglietto di ingresso è di 15 euro (10 euro il ridotto) per i concerti che si tengono presso Auditorium Fondazione Biagi, Teatro San Carlo e Baluardo della Cittadella, 16 euro (platea e palchi centrali) e 22 euro (palchi laterali e loggione) per gli appuntamenti al Teatro Comunale (ridotto 12 e 15 euro). Le modalità di abbonamento sono varie: è infatti possibile acquistare blocchi di concerti a seconda del luogo (es. tutti i concerti che si tengono all'Auditorium Marco Biagi) ovvero comprare due abbonamenti con solo 100 euro in più rispetto all'abbonamento singolo. Viene poi richiesta un’offerta libera per partecipare agli aperitivi che si tengono prima, dopo o a metà dei concerti. I biglietti dei concerti possono essere acquistati online dal sito della GMI (vedere nei link utili a fianco) e in prevendita presso la sede della stessa Associazione, in Via Rua Muro, 59 a Modena.

Per ulteriori informazioni:
Tel. 059.9781690
Cell. 331.3345868
email info@gmimo.it
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: mercoledý 26 ottobre 2011
data di modifica: giovedý 16 febbraio 2012