News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2010

26 novembre 2010

Giornata mondiale contro l’Aids

Mercoledì 1 dicembre è la giornata mondiale dedicata alla lotta all'AIDS. Ecco tutte le iniziative organizzate nei distretti della provincia di Modena, per accrescere la conoscenza di questo fenomeno e promuovere la prevenzione.

Immagine corrente
Indetta ogni anno il primo giorno di dicembre, la Giornata mondiale contro l'AIDS è dedicata ad accrescere la conoscenza sulla diffusione del virus HIV e a diffondere l'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce della malattia. La ricorrenza è stata scelta in quanto il primo caso di AIDS è stato diagnosticato l'1 dicembre 1981. Da allora l'AIDS ha ucciso oltre 25 milioni di persone, diventando una delle epidemie più distruttive della storia umana.

Secondo i dati pubblicati dal rapporto UNAIDS 2010 si stima che in tutto il mondo le persone viventi infettate dall'HIV siano 33,3 milioni, di cui poco oltre la metà sono donne. Il dato positivo è che dal 1999, anno in cui si ritiene che l'epidemia abbia raggiunto il suo picco, il numero delle nuove infezioni si è ridotto del 19%. In parecchie zone del mondo il fenomeno appare in decremento o stabile e le statistiche confermano quindi che le misure di prevenzione stanno funzionando, a partire dalla divulgazione delle informazioni sul problema, così come sta funzionando il trattamento delle persone colpite dal virus. I numeri rimangono comunque drammatici, visto che solo nel 2009 ben 1 milione e 200.000 persone hanno ricevuto il trattamento sanitario contro l'HIV per la prima volta. Altro dato positivo rilevato nel report UNAIDS 2010 è la diminuzione del numero delle trasmissioni del virus da madre a figlio (370.000 nel 2009 contro i 500.000 del 2001).

Anche in Italia e in Emilia-Romagna l'infezione da HIV è un fenomeno di cui si parla meno rispetto al passato ma che non diminuisce e che mostra anzi una costante stabilità.

In provincia di Modena
il monitoraggio del problema è affidato all'Osservatorio Provinciale sull’infezione HIV, gestito da Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, con il compito di stimare i nuovi casi di infezione, rilevare i test per infezione da HIV eseguiti nel territorio provinciale e diffondere le informazioni mediante un apposito Bollettino.

Al momento in cui si scrive gli ultimi dati disponibili dell’Osservatorio provinciale sull’infezione sono quelli del report 2009 relativi all'anno 2008, da cui emerge in primo luogo che il contagio riguarda soprattutto gli eterosessuali con un'età sempre più elevata, e non più solo determinate categorie. Negli ultimi anni, infatti, il 63% delle persone ha contratto l'infezione per trasmissione eterosessuale, il 23% per trasmissione omosessuale e il 5% per tossicodipendenza. In generale si osserva che c'è stata una forte diminuzione del numero dei casi di infezione fino alla fine degli anni novanta, a cui ha fatto seguito un trend sostanzialmente stabile. La trasmissione per via sessuale attualmente risulta quindi di gran lunga la prevalente, mentre quella legata allo scambio di siringhe tra tossicodipendenti, che ha sostenuto l'infezione negli anni ottanta, riveste ormai un ruolo secondario. L'HIV è quindi ora da considerare una malattia sessualmente trasmessa. Questo è anche il motivo per cui la campagna informativa di sensibilizzazione e di informazione per la prevenzione realizzata a livello regionale ponga in primo piano la questione dell'uso dei preservativi e quella dell'importanza del fare il test HIV nel caso si siano avuti rapporti non protetti. Un altro dato particolarmente interessante riguarda l’aumento costante dell'età al momento della segnalazione, che è passata da un'età media nel 1985 per gli uomini di 23 anni e per le donne 22 a rispettivamente 39 e 36 anni nel 2008.
I casi di AIDS conclamato sono invece monitorati dal Centro Operativo AIDS (COA) dell’Istituto Superiore di Sanità e dalla Regione Emilia-Romagna. Nel 2008 sono stati segnalati al Centro Operativo AIDS (COA) dell'Istituto Superiore di Sanità 10 casi di Aids in residenti della provincia di Modena. Dal 1985 al 2008 i casi di AIDS notificati in residenti sono stati 685.

Per la Giornata mondiale della lotta contro l'AIDS sono diverse le iniziative organizzate a Modena e in tutto il territorio provinciale.
Mercoledì 1 dicembre nelle farmacie le vetrine vengono allestite a tema, vengono distribuiti materiali informativi e profilattici gratuiti. Dal 2 al 31 dicembre i profilattici vengono poi scontati del 30%.
Nei vari distretti sanitari di Carpi, Mirandola, Modena, Sassuolo, Pavullo, Vignola e Castelfranco Emilia, nelle scuole superiori, nei vari Centri e Spazio giovani, nei circoli ARCI, in alcune discoteche, centri commerciali e in altri luoghi, vengono distribuiti materiali informativi per la prevenzione e in alcuni casi profilattici gratuiti, soprattutto mercoledì 1 dicembre ma in alcuni casi nei giorni precedenti e successivi.
Tra le altre inziative a Modena presso lo Spazio Giovani di viale Molza mercoledì 1 dicembre dalle 15 alle 18 è previsto un incontro tra gli operatori della struttura con studenti e docenti delle scuole medie superiori, accompagnato da immagini, parole e suoni dell'evento informativo del 1° dicembre 2009 a cui parteciparono i Modena City Ramblers. In serata alle 21 presso la Tenda di viale Molza va in scena lo spettacolo "Un avvenimento molto inglese" del Gruppo teatrale dell'Arcigay di Modena "Geisho". Sempre a Modena presso il Carcere S.Anna giovedì 2 dicembre alle 10 si parla di AIDS e malattie a trasmissione sessuale in un incontro con i detenuti, nell'ambito del progetto "La mia salute è la tua salute", a cura di Azienda USL e Associazione Carcere-Città, in collaborazione con CUSCOS e Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
Il dettaglio di tutte le iniziative con orari e luoghi è consultabile nell'allegato in fondo a questa stessa news e sul sito Promuoviamo la salute del Servizio Sanitario regionale (vedi link utili a fianco).

Per informazioni:
Telefono Verde AIDS 800.856080

Documentazione allegata

Allegati

Il programma delle iniziative organizzate in provincia di Modena per la Giornata mondiale contro l'AIDS
data dell'ultimo aggiornamento: venerdý 26 novembre 2010
AIDS_Modena_2010.pdf (2158Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: venerdý 26 novembre 2010
data di modifica: venerdý 26 novembre 2010