News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2010

18 novembre 2010

Restaurato il ponte di Talbignano

Sabato 20 novembre viene inaugurato il ponte di Talbignano sul torrente Rossenna nel comune di Polinago, dopo l'intervento di restauro, consolidamento e allargamento realizzato dalla Provincia per un costo di un milione e mezzo di euro.

Immagine corrente
Sarà inaugurato sabato 20 novembre il ponte di Talbignano sulla strada provinciale 23 della valle Rossenna a Polinago. Dopo la riapertura al traffico in estate, infatti, si sono concluse nei giorni scorsi tutte le opere complementari relative all'intervento di restauro, consolidamento e allargamento effettuato dalla Provincia di Modena con un costo di un milione e mezzo di euro.

Alla cerimonia in programma alle ore 10.45 partecipano Egidio Pagani assessore provinciale alle Infrastrutture, e il sindaco di Polinago Armando Cabri.

"Con questo intervento - spiega Pagani - abbiamo reso percorribile nei due sensi di marcia l'ultimo ponte sulle strade provinciali dove si circolava ancora a senso unico alternato. La circolazione ora è certamente più sicura e scorrevole avvicinando le imprese della zona di Polinago al distretto ceramico".

I lavori, durati oltre un anno e mezzo, hanno permesso di ripristinare e rinforzare le fondazioni e le spalle del manufatto, ma soprattutto di adeguare complessivamente l'intera struttura che aveva bisogno di un deciso intervento di consolidamento (il ponte è stato costruito nel 1923) nonché di allargamento.

I lavori si inseriscono in un piano di recupero dei ponti dell'Appennino grazie al quale in questi ultimi anni sono stati ripristinati il ponte dei Leoni a Strettara a Montecreto, il ponte del Prugneto sullo Scoltenna a Sestola, a Monteccerreto di Lama Mocogno e il ponte Bacconi a Vesale sempre a Sestola, il ponte sul Rossenna a Gombola di Polinago e il ponte del Pescale sul torrente Pescarolo a Prignano.
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: giovedý 18 novembre 2010
data di modifica: giovedý 18 novembre 2010