News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2010 · Territorio

Comunicato stampa N° 74 del 29/1/2010

emergenza sfratti, le proposte della provincia

incentivi ai proprietari per sospendere l’esecuzione

Incentivi ai proprietari privati per evitare l'esecuzione degli sfratti di inquilini che si trovano in situazioni lavorative difficili e la sospensione degli sfratti negli alloggi pubblici per le famiglie in difficoltà. Sono queste le  proposte principali illustrate dalla Provincia di Modena ai rappresentanti di Acer e sindacati degli inquilini (Sunia, Uniat, Sicet) nel corso di un incontro che si è svolto venerdì 29 gennaio. Egidio Pagani, assessore con delega allo Sviluppo delle città e del territorio, ha definito le proposte «un vero  e proprio piano di sostegno per far fronte a una emergenza sociale sempre più grave nella nostra realtà a causa della crisi economica. Presenteremo il pacchetto anche a Prefettura, Comuni, sindacati dei proprietari per arrivare a una applicazione concreta in tempi brevi».

Gli interventi proposti si rivolgono alle famiglie dove almeno un componente abbia perso il lavoro dal luglio 2009, oppure sia in mobilità, in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga (comprese le sospensioni dei dipendenti delle ditte artigiane e quelle dei soci lavoratori di cooperative) o abbia in corso un contratto di solidarietà.

Per le famiglie in difficoltà in affitto negli alloggi privati, la Provincia propone la sospensione per 12 mesi dell'esecuzione degli sfratti (con termine per l'esecuzione stessa al 31 dicembre 2009) attraverso un meccanismo di incentivi economici concessi dai Comuni ai proprietari che rinunciano allo sfratto, mentre gli inquilini si impegnano, in caso di miglioramento della situazione economica, a sottoscrivere un prestito di "finanza sociale" per il recupero delle morosità. Prevista anche la riformulazione del contratto d'affitto a canone calmierato con ulteriore incentivo  in caso di riduzione non inferiore al 20 per cento.  Saranno privilegiati nell'accesso ai benefici i nuclei famigliari monogenitoriali, la presenza di minori, le situazioni di particolare fragilità sociale o sanitaria e il regolare pagamento del canone di locazione fino al verificarsi delle condizioni di emergenza economica.

Per gli inquilini in difficoltà degli alloggi pubblici, la Provincia propone la sospensione degli sfratti per i casi segnalati dai Servizi sociali del Comune e l'istituzione di un fondo  per concedere agevolazioni e la riduzione dei canoni di affitto dal 25 al 75 per cento, a seconda della gravità della situazione, fino al 31 dicembre 2010. Prevista anche la possibilità di rateizzare le spese condominiali e le spese per il mancato pagamento dell'affitto a condizione che l'inquilino non abbia morosità al 30 settembre 2008. Gli oneri sostenuti da Acer per questo pacchetto di proposte saranno rimborsati dai Comuni.

Nel corso dell'incontro in Provincia i sindacati hanno espresso la volontà di presentare ulteriori proposte per arricchire e aumentare l'efficacia del piano.  L'assessore Pagani ricorda anche che dal 1 gennaio è scattata la moratoria, deliberata dall'Associazione bancaria italiana, sui mutui per l'acquisto della casa per le famiglie in difficoltà. Un provvedimento che - ricorda Pagani - «la Provincia di Modena aveva già adottato nel territorio modenese lo scorso anno raccogliendo l'adesione di diversi istituti di credito locali: si tratta di un opportunità in più che ora si estende ulteriormente».

In base alla moratoria, per il lavoratore in cassa integrazione straordinaria (Cig) in difficoltà nel pagamento delle rate per il mutuo prima casa c'è la possibilità di chiedere la sospensione per un periodo commisurato alla durata della Cig, senza oneri né spese aggiuntive. L'accordo sui mutui prevede, inoltre, che le rate sospese siano messe in coda al piano di ammortamento originario.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
29/1/2010
Numero
74
Ora
16.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: venerdý 29 gennaio 2010
data di modifica: venerdý 29 gennaio 2010