News

Comunicati Stampa

Salta il menù di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 809 del 20/8/2010

centro fauna \ 2 – recuperati anche 80 animali esotici

l’ultimo è una tartaruga palustre centroamericana

Dei 1.500 animali selvatici, recuperati nel modenese nei primi sei mesi del 2010 dal Centro fauna selvatica Il Pettirosso di Modena, oltre 80 sono esotici. Quasi tutti abbandonati, mentre solo in pochi casi sono stati consegnati direttamente al Centro dai proprietari, quasi sempre pentiti di averli acquistati e incapaci di accudirli.

Tra gli animali esotici abbandonati, l'ultimo è una tartaruga femmina della specie Trachemys, di origine centroamericana di tipo palustre, piuttosto inconsueta dalle nostre parti, che i volontari del Centro hanno recuperato a Modena, in via Ciro Menotti, giovedì 19 agosto dopo una segnalazione di alcuni cittadini: l'ha vista una mamma in un cespuglio nei pressi del quale giocavano due bambini.

Le tartarughe rappresentano circa la metà degli animali esotici recuperati dal Centro (una "americana" è stata trovata nell'aprile scorso da due turisti russi nella fontana del Graziosi in largo Garibaldi a Modena), poi ci sono pappagalli sudamericani, un camaleonte, un cukaualla (rettile originario dello Yemen), alcune iguane, due draghi barbuti, un pitone del Madagascar sequestrato nelle settimane scorse a Modena dalla Forestale e addirittura un caimano, recuperato nei giorni scorsi in un laghetto per l'irrigazione a Torre Maina di Maranello.

«E' un fenomeno in aumento - afferma Piero Milani, responsabile del Centro - che sta diventando un vero problema. Crescono gli abbandoni ma anche le consegne di animali esotici da parte di proprietari che li avevano acquistati probabilmente con troppa superficialità. Resta però il problema di chi dovrà poi accudire questi animali. I Centri specializzati in fauna esotica in Italia, infatti, dove di solito li  trasferiamo, sono ormai alla saturazione. Di questa situazione abbiamo discusso con il ministero dell'Ambiente al quale abbiamo presentato un progetto».

Oltre agli animali recuperati nei mesi scorsi, sono tuttora ospiti del Centro due linci, un boa trovato nel 2008 in una scuola di Mirandola e un altro boa recuperato a Sassuolo; mentre il cukaualla e il camaleonte, consegnati quest'anno dai proprietari, hanno già raggiunto un centro specializzato.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
20/8/2010
Numero
809
Ora
16,50
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
Proprietà dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: venerdì 20 agosto 2010
data di modifica: venerdì 20 agosto 2010