News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2010 · Lavoro

Comunicato stampa N° 396 del 6/5/2010

ceramica opera, pagata una parte degli stipendi

ori: “inizio di un percorso sul quale vigileremo”

«L'accordo con le banche creditrici e il pagamento di parte degli stipendi alla ceramica Opera segnano l'inizio di un lungo percorso per arrivare a un accordo che risolva la situazione e sul quale, come Provincia, vigileremo». Lo ha affermato Francesco Ori, assessore provinciale al Lavoro, rispondendo in Consiglio provinciale a un'interpellanza di Luca Ghelfi (Pdl) che sottolineava come l'azienda di Camposanto «presenti un quadro generale sano nonostante le difficoltà di natura economica».

Nella sua risposta, Ori ha ripercorso le tappe che hanno portato, nei giorni scorsi, prima al blocco dei conti dell'azienda e poi, a seguito dell'incontro in Prefettura, all'accordo con le banche per la moratoria che ha permesso il pagamento degli stipendi di febbraio e di un acconto di quelli di marzo. «La profonda ristrutturazione di cui l'azienda è stata oggetto negli ultimi anni - ha ricordato l'assessore - l'ha portata a un buon riposizionamento, soprattutto sui mercati esteri, e a subire la crisi meno di altre imprese. L'ha esposta però a una situazione debitoria molto alta e ha reso necessario un procedimento di ristrutturazione del debito che ha coinvolto diversi istituti di credito e che tuttora si presenta piuttosto complesso».

Luca Ghelfi ha replicato sostenendo che «è necessario rimodulare i rapporti con il mondo del credito per rispondere meglio alle esigenze di un tessuto sociale che ha sempre dato ricchezza a questo territorio e che ora, in tempo di crisi, ha bisogno».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
6/5/2010
Numero
396
Ora
17,10
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 6 maggio 2010
data di modifica: giovedý 6 maggio 2010