News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1137 del 18/11/2010

saharawi, odg in tutti i comuni e iniziative pubbliche

violenze a el aayoun: “rispetto dei diritti umani”

Ordini del giorno da presentare in tutti i Consigli comunali del modenese entro la fine di novembre chiedendo l'intervento del Governo italiano, dell'Unione europea e dell'Onu affinché nei territori del Sahara occidentale siano rispettati i diritti umani, ma anche iniziative di informazione dei cittadini con il coinvolgimento delle tante associazioni che in estate da anni ospitano i bambini Saharawi. Lo hanno deciso Comuni e associazioni che, raccogliendo l'invito dell'assessore provinciale Stefano Vaccari, mercoledì 17 novembre hanno fatto il punto sull'aggressione avvenuta nei giorni scorsi nell'area di El Aayoun, che avrebbe provocato una dozzina di morti, oltre 700 feriti, 150 dispersi e 160 arresti da parte delle autorità marocchine.

Alcuni modenesi parteciperanno anche alla manifestazione indetta per sabato 20 novembre a Roma davanti all'Ambasciata del Marocco. Nelle prossime settimane saranno invitati a Modena giornalisti e testimoni delle violenze avvenute nei territori occupati.

«L'obiettivo delle iniziative - sintetizza Vaccari - è proprio informare i cittadini di ciò che sta avvenendo e ribadire la necessità di rispettare i più elementari diritti umani e le risoluzioni dell'Onu per i territori saharawi, occupati illegalmente da 35 anni dal Marocco».

Con El Aayoun la Provincia è legata da 14 anni da un patto d'amicizia allo scopo di promuovere interventi di aiuto e solidarietà e iniziative socio-sanitarie e culturali.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
18/11/2010
Numero
1137
Ora
16.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 18 novembre 2010
data di modifica: giovedý 18 novembre 2010