News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2009

3 dicembre 2009

Superzampone 2009

Domenica 6 dicembre a Castelnuovo Rangone si mangia in piazza uno zampone di 842 Kg preparato dai Maestri Salumieri Modenesi. In programma visite guidate alla scoperta di parmigiano, lambrusco e aceto, ed altre iniziative. Interviene la Famiglia Pavironica.

Immagine corrente
La ventunesima edizione della sagra del Superzampone di Castelnuovo Rangone è in programma domenica 6 dicembre. Un'anteprima è prevista sabato 5 con diverse iniziative per tutti i golosi delle delizie modenesi. Si tratta di una festa popolare che unisce lo spirito burlesco e festoso con il rispetto della tradizione e la valorizzazione delle eccellenze gastronomiche locali. In particolare è l'occasione per celebrare lo zampone, un insaccato tipico modenese realizzato con cotenne e carni suine tritate, salate e speziate, il cui impasto viene inserito nella pelle della zampa anteriore del suino.

Il Superzampone preparato quest'anno dai Maestri Salumieri Modenesi pesa 842 kg, ed è inferiore esattamente di un quintale rispetto al record assoluto raggiunto nel 2008. La cottura del gigantesco insaccato di tre metri di lunghezza e oltre un metro di diametro è già iniziata: avvolto da un involucro di lino e canapa cucito a mano, il Superzampone 2009 cuoce in piazza per tre giorni e tre notti nell'enorme zamponiera, lunga quasi quattro metri, per essere poi tagliato e distribuito gratis domenica 6 dicembre a mezzogiorno in migliaia di porzioni, con un contorno di fagioli, pane e lambrusco. Come sempre, nella cittadina patria dei salumi modenesi sono attesi tantissimi visitatori provenienti da tutta Italia.

L'idea del Superzampone nacque da uno scherzo di carnevale del 1989, quando un gruppo di castelnovesi mise in mostra uno zampone di cartapesta lungo due metri. Ci fu quindi chi pensò di realizzarne uno vero. Questa iniziativa divenne ben presto una sagra, un grande momento di promozione della cittadina di Castelnuovo Rangone, un evento di grande richiamo per il turista enogastronomico. Il primo Superzampone fu di 224 kg e ogni anno il peso aumentò, battendo record su record, fino ai 942 kg dell'anno scorso.

Ospite speciale della manifestazione 2009 è la Famiglia Pavironica al completo, che succede alle altre personalità illustri delle precedenti edizioni, come Luca Toni nel 2008, e in precedenza Loris Capirossi, Max Biaggi, Paolo Bettini, Mario Cipollini, i Gemelli Ruggeri, Duilio Pizzocchi, Vittorio Zucconi, Ivano Marescotti, fino ai maestri Claudio Abbado e Luciano Pavarotti e tantissimi altri.

Presenziano al taglio del Superzampone 2009 Sante Bortolamasi, maestro salumiere ideatore della manifestazione, Lalla Reggiani, Sindaco di Castelnuovo Rangone, Giancarlo Muzzarelli, Assessore alla programmazione e sviluppo territoriale della Regione Emilia Romagna, Emilio Sabattini, Presidente della Provincia di Modena, gli altri sindaci dei comuni dell’Unione Terre di Castelli, i sindaci dei Castelnuovo d’Italia uniti nel “patto di fratellanza”, e poi ancora altri personaggi di primo piano delle istituzioni, dello sport, dello spettacolo e dell’impresa agroalimentare.

La manifestazione è promossa dal Comune di Castelnuovo, in collaborazione con l'Unione Terre di Castelli e con il patrocinio della Provincia di Modena. In questa edizione arriva anche la diretta video sul web: dopo aver raccolto amici su Facebook, la festa del Superzampone viene ripresa e diffusa in streaming nel suo momento principale - dalle 12 alle 13 di domenica 6 dicembre con il taglio del superinsaccato e la distribuzione al pubblico delle porzioni - sul sito della manifestazione e su quello del comune di Castelnuovo (vedi nei link utili a fianco). Per tutta la giornata del 6 dicembre sono anche in funzione il mercatino di Natale ed enogastronomico di prodotti locali, il mercato dell'usato, la vendita di ceste e di confezioni natalizie "superzamponesche".

Sono numerose le iniziative collaterali che accompagnano la festa dello zampone più grande del mondo. Questi eventi sono raccolti sotto il marchio "Non solo Zampone".

Sabato 5 dicembre sono in programma i primi quattro appuntamenti, organizzati dal Comune di Castelnuovo in collaborazione con la Strada dei vini e dei sapori "Città Castelli Ciliegi": si tratta di una serie di visite guidate a pagamento alla scoperta dei tesori enogastronomici modenesi. Si inizia alle 9 del mattino con una visita ad un caseificio di Castelnuovo (5 euro a partecipante), per conoscere il processo di produzione del Parmigiano Reggiano, con la possibilità di assaggiarlo e di acquistarlo. Alle 11 ci si sposta in un'azienda vitivinicola di Castelvetro per scoprire tutto ciò che riguarda la produzione del Lambrusco Grasparossa, con visita ai vigneti e alla cantina, e degustazione dei prodotti dell'azienda (8 euro). Alle 18 infine altra visita con degustazione presso il museo dell'Aceto balsamico tradizionale di Modena Dop di Spilamberto, per conoscere da vicino i segreti dell'oro nero modenese (4 euro). Sempre sabato 5 Dicembre alle 21 è prevista anche la Cena del Superzampone, che ha luogo presso il Ristorante MenteLocale, in via Turati 14, nel centro storico di Castelnuovo. Il menu della serata prevede frittatina con pancetta e balsamico, ravioli con ripieno di cotechino e patata su crema di lenticchie, zampone con purè di patate e fagioli, lambrusco Grasparossa di Castelvetro D.O.C., e alla fine bensone e vino dolce. Il costo a persona in questo caso è di 25 euro.

Sono previste anche due visite guidate alla scoperta delle emergenze culturali della zona: sabato 5 dicembre alle 15 si percorre il centro storico di Castelnuovo Rangone con Marco Gibellini, per conoscere i luoghi di interesse storico-artistico del paese del Superzampone. Domenica 6 dicembre alle 15 è invece in calendario una visita guidata gratuita con prenotazione obbligatoria al parco archeologico della Terramara di Montale.

Per richiedere informazioni e partecipare alle diverse iniziative è possibile telefonare al numero 059.776711 oppure scrivere una email a matteo@cittacastelliciliegi.it, entro il 4 dicembre. Per la visita guidata a Castelnuovo Rangone di sabato 5 dicembre alle 15 non è necessario iscriversi, basta ritrovarsi all'orario stabilito in Piazza Giovanni XXIII.

Tra le altre iniziative domenica 6 dicembre alle 16.30 presso il Cinema teatro Ariston in via Roma è in programma uno spettacolo di burattini per bambini (ingresso 4 euro), mentre presso la Sala del Torrione è visitabile fino al 20 dicembre una mostra di opere d'arte ad ingresso libero.

Tutte le iniziative di "Non solo Zampone" sono aperte anche ai tanti camperisti, provenienti da tutt'Italia, che in occasione della sagra del Superzampone si ritrovano per il loro 6° raduno nazionale.

Castelnuovo Rangone è un comune modenese noto soprattutto per la lavorazione delle carni suine che rappresenta l'attività economica e industriale più rilevante e significativa del paese, con oltre 1200 addetti occupati in più di cinquanta aziende. A testimonianza di questo connubio tra la cittadina e questo animale dalle carni prelibate sta il celebre "Monumento al maiale", una statua che raffigura un suino posta nella piazza centrale, esattamente dove un tempo i maiali venivano pesati per poi essere diretti ai vicini salumifici Candeli e Villani. Il distretto alimentare che ruota intorno a Castelnuovo è poi uno dei più importanti a livello europeo, con la presenza di veri e propri "colossi" dell'industria della lavorazione della carne.
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: giovedý 3 dicembre 2009
data di modifica: giovedý 3 dicembre 2009