News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2009

26 novembre 2009

Il vero, la storia e la finzione

Dal 27 novembre a Carpi mostra dedicata al pittore modenese Giovanni Muzzioli (1854-1894)

Immagine corrente

Giovanni Muzzioli (1854-1894), dopo la mostra che il Museo Civico di Modena gli ha dedicato nel 1991, è oggetto di nuovi studi e di una nuova iniziativa espositiva. Attraverso ricerche a carattere documentario che esplorano la ricca produzione del pittore e i rapporti con la cultura del tempo, si è prodotta una selezione di ottanta opere: cinquantasei dipinti di Muzzioli e ventiquattro dipinti di artisti a lui vicini per rapporto amicale e intenzioni di ricerca, soprattutto emiliani e toscani (Gaetano Bellei, Vittorio Reggianini, Cirillo Manicardi, Luigi Bazzani, Telemaco Signorini, Silvestro Lega, Giovanni Boldini, Adolfo Tommasi, Luigi Gioli, Francesco Vinea, Tito Conti, Federico Andreotti).

La mostra intende indagare e mettere a fuoco attraverso la figura del pittore modenese, letta attraverso una rigorosa selezione di opere, aspetti significativi della cultura artistica degli anni Settanta e Ottanta dell'Ottocento; quando, venute meno le speranze e gli ideali risorgimentali, sempre più forte piuttosto la pressione del mercato internazionale, si deve constatare per diversi artisti la compresenza di interessi differenti, nella ridefinizione di possibilità espressive tra modelli pittorici di matrice naturalista o estetizzante, tra soggetti tratti dal vero, storici e di genere. Si avvicendano nelle sale della mostra paesaggi attentamente studiati sul dato luministico, calibrate vedute, serene rappresentazioni della vita dei campi o dell'ambiente borghese, brillanti e virtuosistiche rievocazioni neosettecentesche o neopompeiane.

La mostra si articola in sei sezioni: 1) La formazione e gli esordi tra eredità accademica e istanze di rinnovamento; 2) L'evocazione dell'antico; 3) Proiezioni nella storia; 4) Luoghi del decoro borghese; 5) La vita dei campi, la veduta e il paesaggio; 6) Il ritratto.

Le opere esposte, prestate da raccolte pubbliche e private italiane, rappresentano la testimonianza di una rete articolata ma unitaria di esperienze da leggersi di volta in volta in riferimento agli sviluppi della ricerca sul vero, alla richiesta dei circuiti mercantili internazionali e della committenza, alle riflessioni sulla storia e sull'antico.

L'iniziativa di studio ed espositiva, avviata secondo una nuova forma di collaborazione tra enti pubblici e realtà collezionistiche private, è stata promossa dalla Società Palazzo Foresti di Carpi, Assicoop Modena Unipol Assicurazioni, Comune di Carpi-Musei di Palazzo dei Pio, in collaborazione con il Museo Civico d'Arte di Modena.

Particolarmente significativa è la scelta del luogo espositivo. Palazzo Foresti di Carpi, edificio realizzato in stile neorinascimentale alla fine dell'Ottocento, fu infatti già sede della raccolta di Pietro Foresti, estimatore di Muzzioli. Ritornano così fra l'altro nella loro antica sede alcune opere del pittore, già appartenenti tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento alla raccolta d'arte del collezionista carpigiano.

 

 

"Il vero, la storia e la finzione" - Mostra delle opere di Giovanni Muzzioli (1854-1894)

Da venerdì 27 novembre a domenica 24 gennaio

Palazzo Foresti

Via San Francesco, 20 

Ingresso libero e gratuito

 

Orari

Da martedì a venerdì 16/19

Sabato e domenica 10/12.30 - 16/19

Natale e Capodanno 16/19

Chiuso il lunedì

Documentazione allegata

Documenti

Programma della mostra
data dell'ultimo aggiornamento: venerdý 27 novembre 2009
Attenzione, collegamento a pagina/file scaricabile da una pagina/sito esterno
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa Palazzo Foresti
data di creazione: giovedý 26 novembre 2009
data di modifica: giovedý 26 novembre 2009