News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2009

20 novembre 2009

La sicurezza nei cantieri nasce a scuola

Presentato in Provincia un progetto rivolto agli studenti degli Istituti modenesi per Geometri, che prevede percorsi formativi sul tema della sicurezza nei cantieri edili. E' un'iniziativa del Tavolo provinciale di coordinamento sulla sicurezza sul lavoro.

Immagine corrente
Venerdì 20 novembre presso la sede della Provincia di Modena è stato presentato il progetto "La sicurezza nei cantieri nasce a scuola. Da studente a responsabile del servizio di prevenzione e protezione". Si tratta di un'iniziativa sperimentale proposta nell'ambito delle azioni del Tavolo provinciale di coordinamento sulla sicurezza sul lavoro, rivolta agli studenti del triennio degli istituti per geometri Guarini di Modena, Baggi di Sassuolo e Calvi di Finale Emilia. Il progetto prevede un percorso formativo sulla sicurezza nei cantieri edili, con l'obiettivo di formare tecnici in grado di programmare e gestire gli interventi necessari per la soluzione dei complessi problemi di sicurezza nel settore delle costruzioni.

Nel corso dell'incontro è stata anche siglata una convenzione tra la Provincia, che coordina il progetto, e gli altri soggetti coinvolti, ovvero i Comuni sede delle scuole, l'Azienda Usl, l'Inail, il Collegio dei geometri e le Scuole edili, la Direzione provinciale del lavoro, la Polizia municipale, le organizzazioni sindacali e le associazioni degli imprenditori edili.

«L'edilizia è uno dei comparti a maggior rischio di infortuni gravi e mortali - commenta Francesco Ori, assessore provinciale al Lavoro e alla Formazione professionale - ed è quindi fondamentale non solo non abbassare l'attenzione ma, anzi, agire mettendo in campo azioni di promozione alla salute che, come in questo caso, vedono tutti gli enti competenti che collaborano per un unico fine coinvolgendo strategicamente la scuola nella sua qualità di formatore dei futuri lavoratori».

L'obiettivo del progetto è che il maggior numero possibile degli studenti dei tre istituti ottenga, oltre al diploma, l'attestazione di Addetto al servizio di prevenzione e protezione (Aspp), mentre otto studenti (1 per classe) vengono selezionati per il corso delle Scuole edili che assegna la qualifica di Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (Rspp). Il percorso formativo prevede 104 ore di lezione in tre anni tenute dai docenti delle scuole a loro volta formati dagli esperti degli enti.

Secondo i dati forniti dall'Inail sull'andamento infortunistico dell'anno 2008, il settore delle costruzioni rimane la priorità di rischio nazionale con 195 infortuni mortali indennizzati su un totale di 1002, pari al 19 per cento.

In provincia di Modena, negli ultimi 18 anni (1991-2008) sono accaduti 189 infortuni mortali, di cui 64 nel settore delle costruzioni, pari a una media di 3,6 eventi per anno. In questo settore le cadute dall'alto, pur essendo in progressiva diminuzione, rappresentano ancora una delle tipologie d'infortunio più frequente: negli ultimi 10 anni (1998-2008) si sono infatti verificati ben 24 decessi di questo tipo sui complessivi 96 accaduti, pari al 25 per cento del totale.

Con riferimento all'ultimo quinquennio (2004-2008) in ambito provinciale sono successi 74 infortuni mortali, di cui 13 nel settore delle costruzioni, pari a una media di 2,6 eventi per anno, con una diminuzione generale del fenomeno infortunistico che negli ultimi anni ha coinvolto anche l'edilizia.
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: venerdý 20 novembre 2009
data di modifica: venerdý 20 novembre 2009