News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 348 del 27/3/2009

consiglio discute la tangenziale di nonantola
pagani: ”la faremo noi, pronti ad appaltare l’opera”

«Siamo pronti ad appaltare il primo stralcio della tangenziale di Nonantola. Anas si è impegnata a rescindere il contratto con la ditta Lauro entro il 31 marzo e in aprile faremo la gara per realizzare un'arteria  fondamentale per la viabilità provinciale».

Lo ha affermato Egidio Pagani, assessore alla Viabilità della Provincia di Modena, nel corso del dibattito in Consiglio provinciale sulla convenzione tra la Provincia di Modena e il Comune di Nonantola per la realizzazione delle opere complementari alla variante. Il documento è stato approvato con il voto favorevole del Pd e l'astensione di tutti gli altri gruppi (Forza Italia-Pdl, Lega nord, Popolari liberali-Pdl, An-Pdl, Prc e Verdi).

Il documento stabilisce, in particolare, gli impegni e i rispettivi oneri finanziari per realizzare, insieme alla variante, il percorso ciclopedonale tra Nonantola e la frazione di Via Larga e una rotatoria all'incrocio tra la provinciale 14 e via Guercinesca a La Grande; costo complessivo un milione e 435 mila euro (un milione e 580 mila a carico della Provincia e 850 del Comune).  

Pagani ha ricordato anche che «è stata la Provincia a chiedere di realizzare la variante proprio per accelerare i tempi dei lavori che Anas non è riuscita neppure ad avviare. La Provincia è in grado di mantenere gli impegni assunti in tempi rapidi e certi, come dimostra peraltro la recente apertura della Pedemontana a Vignola e l'imminente conclusione del raddoppio sempre della Pedemontana tra Sassuolo e Fiorano, due interventi ereditati da Anas». La Provincia pubblicherà il bando di gara d'appalto del primo stralcio dell'opera con un investimento complessivo di 26 milioni e 550 mila euro, dei quali quasi nove milioni per l'acquisizione delle aree comprese quelle del secondo lotto che sarà appaltato non appena sarà risolto l'ultimo esproprio rimasto. Il costo complessivo dell'opera è di 43,4 milioni euro.

Il primo stralcio partirà da via Gazzate (innesto lato Modena) per arrivare alla rotatoria di via Fossa Signora e da qui proseguire fino allo svincolamento a rotatoria sulla strada provinciale 14 di Castelfranco. Il progetto della tangenziale prevede un tracciato di circa sette chilometri con la realizzazione di rotatorie all'inizio e alla fine del tracciato, così come nelle principali intersezioni con la viabilità comunale. Sono in programma anche tre sottopassi in coincidenza con via Gazzate, via di Mezzo e via Mislè.

 

Nel corso del dibattito in Consiglio Giorgio Barbieri (Lega nord) ha chiesto di fare «massima luce su una vicenda che non sappiamo ancora come si sia svolta davvero. Cosa farà la Provincia contro i signori dell'Anas che hanno danneggiato territorio e cittadini?». Dante Mazzi (Forza Italia-Pdl) ha affermato di «essere a favore della tangenziale, che serve, ma contro le modalità con cui viene realizzata» chiedendo «la garanzia che non si tratti dell'ennesimo annuncio pre elettorale a cui poi non segue nulla», mentre per Cesare Falzoni (An-Pdl) «il voto a favore ci renderebbe complici di una manovra propagandistica». Per Giuseppe Vaccari (Pd) «i problemi che ci sono stati in tutti questi anni sono riconducibili solo all'Anas. Bisognerebbe dare atto alla Provincia di avere lavorato bene e velocemente per risolverli». Claudia Severi (Forza Italia-Pdl) ha sostenuto che «quando mette mano al sistema stradale dei Comuni "di frontiera", un amministratore moderno dovrebbe confrontarsi con Comuni e Province confinanti per proporre una soluzione completa e coordinata». Aldo Imperiale (Prc), contrario al tracciato della tangenziale, ha però affermato di «condividere la realizzazione della pista ciclabile e della rotonda», mentre Walter Telleri (Verdi) si è detto «soddisfatto perché forse Nonantola sta per raggiungere un obiettivo atteso da anni». Anche per Demos Malavasi (Pd) «finalmente otteniamo un importante risultato. La scelta di reperire fondi è coraggiosa, giusta e non scontata».

 

 

 

 

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
27/3/2009
Numero
348
Ora
13
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: venerdý 27 marzo 2009
data di modifica: venerdý 27 marzo 2009