News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Sport

Comunicato stampa N° 202 del 25/2/2009

mostar united \2 la storia dei ragazzi del velez
e di mensud, allenatore contro tutti i nazionalismi

“Mostar united” è una co-produzione italo-slovena, in associazione con Multicanal (Spagna), Pbs BiH (Bosnia-Erzegovina), Tsi (Svizzera), Nrk (Norvegia), Lichtpunt (Belgio), TV Slovenjia (Slovenia), Yle (Finlandia).

Il progetto è stato sviluppato grazie al Programma Media dell’Unione europea.

Protagonisti sono i ragazzi del settore giovanile del Velez, storica squadra della città, allenata da Mensud Durakovic che ancora oggi non si rassegna a vivere in una città divisa croati e bosniaci e dove anche il calcio non è sfuggito ai veleni della guerra.

Come racconta Claudia Tosi, regista del film, «oggi le squadre della città sono due. Il Velez non è più l’orgoglio di tutti, come avveniva prima della guerra, ma rappresenta una sola parte della città, e durante i derby tra le due squadre di Mostar, l’atmosfera è quella dello stato di assedio, con un migliaio di agenti, tra poliziotti, forze internazionali e guardie di sicurezza».

Nel quartier generale del Velez, uno stabile crivellato dalle granate e dai proiettili dei mitra, Mensud e i suoi ragazzi non hanno smesso però di credere nell’unità, continuano a combattere la mentalità nazionalista e sul campo della loro scuola calcio tutte le nazionalità sono benvenute.

«Appena ho conosciuto Mensud – continua la regista modenese -  allenatore di un esercito di ragazzini e direttore della scuola, non ho avuto dubbi che dovesse essere il mio protagonista. Attraverso il rapporto tra lui, il figlio e la città ho cercato di raccontare la lotta per sconfiggere il nazionalismo e riportare in vita la città di tutti».

Il figlio di Mensud, Dzenan, il più bravo dei giovani calciatori del Velez, sogna di giocare in futuro in un club europeo. Come tutti i ragazzi  del  settore giovanile non ricorda la guerra ma il conflitto continua ad accompagnarli, come testimonia la divisione delle classi nella scuola di Dzenan tra studenti bosniaci e studenti croati. 

Claudia Tosi è nata a Modena nel 1970. Ha studiato filosofia alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna. Nel 2004 realizza “Private Fragments of Bosnia”, Miglior Documentario al Genova Film Festival 2004 e al Mediterraneo Video Festival, 2005; selezionato all’Idfa 2004; a One World Human Rights festival, Praga, 2005; al Festival de’ Popoli, 2005.

 

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
25/2/2009
Numero
202
Ora
12
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 25 febbraio 2009
data di modifica: mercoledý 25 febbraio 2009