News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 327 del 24/3/2009

immigrazione, la consulta sostiene i medici

“col timore di denuncia, rischio cure clandestine”

La norma che prevede la denuncia degli stranieri irregolari che si rivolgono al Pronto soccorso e alle strutture della sanità pubblica ha sollevato una fortissima ondata di indignazione tra i medici, che hanno risposto predisponendosi all’obiezione di coscienza. Lo ricorda la Consulta provinciale per l’immigrazione che, nella riunione che si è svolta nei giorni scorsi, ha auspicato «un chiaro ripensamento da parte del Governo» sostenendo «l’impegno dei medici che, attraverso il presidente della Federazione degli Ordini dei medici, ha dichiarato come “una norma così formulata vada contro il principio di base della tutela della salute pubblica”».

Il presidente della Consulta Fabio Mosca esprime «forte preoccupazione perché gli irregolari, temendo la denuncia, potrebbero non curarsi in strutture riconosciute, con il rischio di creare fenomeni clandestini di cura e con la conseguente possibilità che si diffondano malattie infettive tra tutti i cittadini, con il risultato di far crescere la vera insicurezza in un contesto di grave ingiustizia».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
24/3/2009
Numero
327
Ora
14.30
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: martedý 24 marzo 2009
data di modifica: martedý 24 marzo 2009