News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 263 del 11/3/2009

in tutta la provincia il bonus per l’energia elettrica

sconto sulla bolletta per le famiglie in difficoltà

È già attivo in tutti i Comuni della provincia di Modena il bonus sociale per l’energia elettrica che può essere richiesto dalle famiglie con disagio economico e da quelle con componenti che per vivere hanno bisogno di apparecchi elettromedicali. Il bonus, previsto nell’ultima finanziaria, consiste in uno sconto applicato direttamente in bolletta per 12 mesi di fornitura elettrica a uso domestico nell’abitazione di residenza, con potenza impegnata entro i tre kw (con una franchigia fino a 3,3 kw). Le richieste devono essere rivolte al Comune di residenza o nei Centri di assistenza fiscale (Caaf) convenzionati e per il 2009 possono essere presentate in qualunque momento dell’anno in corso. È possibile richiedere il bonus anche per il 2008, ma in questo caso il termine per presentare la domanda, previsto prima per la fine di marzo, è stato prorogato al 30 aprile.

Possono fare richiesta del bonus sociale le famiglie in disagio economico, con Isee inferiore o uguale a 7 mila 500 euro, e quelle che presentano al loro interno una o più persone con disagio fisico, che necessitano dell'utilizzo di apparecchi elettromedicali per il mantenimento in vita, in tal caso senza vincolo Isee. I due disagi, quello economico e quello fisico sono cumulabili. Il risparmio medio sarà di 60 euro all’anno per famiglie composte da una o due persone, di 78 euro all’anno per famiglie composte da tre o quattro persone, di 135 euro all’anno per famiglie da almeno cinque componenti.

«In una situazione di grave crisi economica come quella che stiamo attraversando – commenta Maurizio Guaitoli, assessore provinciale alle Politiche sociali, che ha coordinato il tavolo di concertazione tra Comuni, sindacati e Caaf per ottimizzare il servizio – occorre utilizzare al meglio tutti gli strumenti che sostengono le famiglie in difficoltà economica. Stimiamo che nel territorio provinciale potranno avere diritto al bonus circa 20 mila famiglie».

Per richiedere il bonus è necessario presentare l'attestazione Isee, il documento d'identità e il codice fiscale, l'ultima bolletta di fornitura dell'energia elettrica, completa di codice Pod e, in caso di disagio fisico, l'attestazione dell'Ausl. La domanda deve essere ripresentata ogni anno per il rinnovo, fatta eccezione per coloro che ne hanno diritto in quanto utilizzatori di apparecchi elettromedicali.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
11/3/2009
Numero
263
Ora
13,40
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: mercoledý 11 marzo 2009
data di modifica: mercoledý 11 marzo 2009