News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Lavoro

Comunicato stampa N° 431 del 9/4/2009

il mercato del lavoro a modena \ 3 – i settori

soffrono ceramica e meccanico, cala il commercio

Tutti i settori economici sono in flessione, a cominciare dall'industria dove nel 2008 le assunzioni sono diminuite di 5.276 unità a fronte di un saldo tra avviamenti e cessazioni che ha mostrato un andamento negativo, con una prevalenza delle cessazioni pari a 1.442 contratti. L'anno prima gli avviamenti avevano superato le cessazioni (2.588 contratti in più).

Nei singoli comparti industriali il calo delle assunzioni è diffuso sulle diverse situazioni produttive, ma di maggiore intensità nella ceramica (in diminuzione del 23,4 per cento gli avviamenti) e nelle specifiche lavorazioni meccaniche: dalla fabbricazione e lavorazione dei prodotti in metallo (meno 11,8 per cento) alla produzione di macchinari e apparecchiature (meno 12,6 per cento) fino alla produzione di autoveicoli e mezzi di trasporto (meno 36,6 per cento). Più contenuto il calo degli inserimenti lavorativi nel segmento della chimica e produzione di prodotti in gomma e plastica (meno 15,5 per cento) e dell'alimentare (meno 16,1 per cento). A fronte di questo calo diffuso il tessile-abbigliamento e la fabbricazione di macchine elettriche, all'interno del quale si individuano le imprese del biomedicale, sono i settori dove si individuano le diminuzioni più contenute con variazioni in negativo rispettivamente del 6 e dell'1,1 per cento. Considerazioni in linea con la manifattura caratterizzano il comparto delle costruzioni dove i contratti registrati sono 1.500 in meno rispetto all'anno prima e dove il saldo risulta ugualmente negativo (-375).

Riflesso della situazione negativa che caratterizza i settori produttivi in senso stretto, anche i servizi rivolti alle imprese e il commercio hanno mostrato nel 2008 un calo importante, testimoniato da saldi che si posizionano nettamente al di sotto dell'andamento che aveva caratterizzato il 2007. Nei servizi alle imprese e nel commercio i saldi tra avviamenti e cessazioni sono pari a 545 e 526 quando l'anno prima questo stesso dato segnava più 5.519 e 1.613.

Nelle singole specializzazioni produttive l'apertura d'anno mostra un aggravio per quanto riguarda la caduta delle assunzioni dell'industria dove il calo sale a oltre il 45 per cento. A pesare, in una situazione di generale calo, l'andamento della ceramica (meno 50 per cento di assunzioni); la lavorazione di prodotti in metallo (meno 56 per cento) e la fabbricazione di macchinari e apparecchiature (meno 59 per cento). Nei servizi e nel commercio le assunzioni risultano in calo rispettivamente del 25 e del 30 per cento.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
9/4/2009
Numero
431
Ora
12,25
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 9 aprile 2009
data di modifica: giovedý 9 aprile 2009