News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Economia

Comunicato stampa N° 567 del 14/5/2009

economia, il punto sulle azioni anticrisi

sindacati: “ok accordo cigs, ora piena operatività”

Soddisfazione per l'accordo che la Provincia di Modena ha promosso con il sistema bancario rispetto all'anticipazione per i lavoratori della cassa integrazione straordinaria (Cigs), ma anche una forte sollecitazione rivolta alle banche per darne piena operatività. Lo hanno chiesto le organizzazioni sindacali nel corso dell'incontro di mercoledì 13 maggio dedicato alla verifica del protocollo anticrisi sottoscritto nei mesi scorsi.

Gli assessori agli Interventi economici, Palma Costi, e al Lavoro, Gianni Cavicchioli, hanno fatto il punto sui provvedimenti definiti che, come è il caso dell'anticipo della Cigs, per evitare i tempi di attesa dell'Inps, rappresentano «uno strumento efficace per rispondere a un bisogno delle famiglie e per consentire di affrontare con maggiori tutele situazioni di crisi aziendali».

Un giudizio condiviso dai sindacati:«E' un contributo concreto nella soluzione di problemi in certe aziende, anche se riteniamo prioritario, quando ce ne sono le condizioni, l'anticipo a carico dell'impresa». E i sindacati, oltre a chiedere alle banche che hanno aderito all'accordo di applicarlo fornendo le opportune indicazioni a tutte le filiali, invitano all'adesione anche gli altri istituti di credito.

Nel corso dell'incontro è stato ricordato anche l'accordo raggiunto per il credito alla piccola e media impresa ed è stato fatto il punto anche sulle novità introdotte con l'accordo regionale sugli ammortizzatori sociali in deroga («consente di tutelare anche i dipendenti delle cooperative e quelli delle imprese artigiane se colpite dalla crisi») che avrà piena applicazione anche attraverso l'attuazione, attraverso i Centri per l'impiego, di politiche attive per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Sempre i Centri per l'impiego rappresentano lo strumento per favorire l'accesso alle opportunità formative, con particolare attenzione alle persone espulse o a rischio di espulsione dal mercato del lavoro, grazie anche all'introduzione dell'indennità di frequenza per i disoccupati che partecipano ai corsi. L'indennità, che può arrivare a una cifra massima mensile di circa 400 euro, può essere assegnata alle persone che si trovano in uno stato di bisogno socio-economico, con un reddito Isee non superiore a 10.633 euro.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
14/5/2009
Numero
567
Ora
16.30
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 14 maggio 2009
data di modifica: giovedý 14 maggio 2009