News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2009 · Agricoltura

Comunicato stampa N° 2019 del 21/11/2009

aceto balsamico igp, sabattini scrive al ministro

“il sistema dei controlli deve essere rigoroso”

«Siamo giustamente orgogliosi dei nostri prodotti  enogastronomici a marchio di tutela europeo, ma dobbiamo poi essere coerenti e capaci di difenderne la serietà e il rispetto delle regole». Il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini ha scritto al ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia per chiedere «chiarimenti su quanto è accaduto di recente in un'azienda produttrice di aceto balsamico del nostro territorio»  nella quale sono stati sequestrati 161 mila litri di prodotto per non aver rispettato le norme fissate dal disciplinare Igp. Prodotto dissequestrato, nel giro di poche ore, dagli uffici del ministero.

«La domanda che mi pongo ma soprattutto si pongono i produttori è: funziona il sistema di vigilanza nazionale? - chiede Sabattini al ministro - E se funziona, perché gli organi ufficiali di controllo prima sequestrano la merce comunicando alla stampa che "il prodotto qualificato come aceto balsamico di Modena era stato ottenuto senza attenersi al disciplinare che regola il condimento come Igp"  e successivamente, gli uffici del ministero  provvedono "all'immediato dissequestro di tutte le bottiglie già oggetto del provvedimento cautelare, disponendo che le stesse vengano regolarmente immesse in commercio?  Ad oggi nessuno ha saputo spiegare in modo chiaro cosa sia successo, di chi sono le eventuali responsabilità e come mai vi sono state due interpretazioni così contraddittorie. A questo territorio, alle sue imprese, ai produttori - aggiunge Sabattini - è stato causato un pesante danno d'immagine al quale naturalmente nessuno potrà porre rimedio. Inoltre questo modo di operare ha generato sfiducia nei confronti del sistema pubblico e, fatto ancor più grave, rispetto all'attività di chi è deputato a vigilare. Una cosa che il sistema-Paese non può permettersi, se vuole difendere la serietà dei prodotti che sono una delle bandiere del made in Italy».

 

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
21/11/2009
Numero
2019
Ora
12.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: sabato 21 novembre 2009
data di modifica: sabato 21 novembre 2009