News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa

Comunicato stampa N° 548 del 6/12/2018

Il Progetto\1 - 130 Km di strade provinciali all'Anas
Tomei:"Rispondiamo alla richiesta del Governo"

Quasi 130 chilometri di strade provinciale potrebbero passare nei prossimi mesi dalla competenza della Provincia a quella dell'Anas.

L'Assemblea dei sindaci modenesi ha discusso, giovedì 6 dicembre, una prima proposta tecnica della Provincia in risposta a una richiesta della Regione che si inquadra in una operazione, avviata dal precedente Governo nel 2016, che riguarda le strade provinciali di Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana, ritenute di interesse nazionale.

Già discussa nelle scorse settimane dalla Conferenza unificata Stato-Regioni, la proposta dovrà passare all'esame del Consiglio superiore dei Lavori pubblici e  successivamente del Parlamento.

Per quanto riguarda il modenese l'ipotesi nell'elenco spiccano arterie quali la sp 413 tra Modena e Carpi e la sp 623 da Modena al confine bolognese (vedi comunicato n. 549).

Come ha sottolineato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, «si tratta dell'avvio di una procedura lunga e complessa. La Regione, su sollecitazione del Governo, ci ha chiesto di fare una proposta per il passaggio all'Anas di alcune strade provinciali. Noi abbiamo indicato alcune arterie di interesse sovraprovinciale e di collegamento ai caselli autostradali anche per garantire una maggiore uniformità della rete viaria. Come Provincia avremmo preferito continuare a gestire queste strade, ma con maggiori risorse; tuttavia in questa fase difficile dal punto di vista finanziario, ci è sembrato coerente accogliere la sollecitazione di Governo e Regione perché cedendo circa quasi il dieci per cento della nostra rete ci garantiamo un indubbio sgravio di costi. Per i cittadini non cambierà nulla, anche perché Anas dispone delle risorse necessarie per garantire le manutenzioni e gli investimenti e su questi aspetti manterremo un controllo costante, perché si tratta di arterie importanti per tutto il territorio».

A distanza di quasi vent'anni dal trasferimento della rete stradale dallo Stato alle Regioni, che successivamente la Regione Emilia Romagna ha trasferito alle Province, parte di queste arterie potrebbero ritornare quindi allo Stato.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
6/12/2018
Numero
548
Ora
15
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: giovedý 6 dicembre 2018
data di modifica: venerdý 7 dicembre 2018