News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa

Comunicato stampa N° 4 del 11/1/2018

Endocrinologia e ARTO superiore, i progetti
Con team di medici dei due ospedali modenesi

Immagine corrente

Un nuovo polo Endocrino-metabolico e il Centro di alta specialità dell'arto superiore frutto dell'integrazione delle professionalità interne ai due ospedali modenesi, Policlinico e Ospedale Civile di Baggiovara.

I progetti, che rientrano nel percorso di fusione dei due nosocomi avviato nel 2016, sono stati illustrati di recente alla Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena dalla dottoressa Manuela Simoni, direttore dell'unità di Endocrinologia dell'Ospedale di Baggiovara e da Roberto Adani, direttore di chirurgia della mano del Policlinico (vedi comunicato n.5).

Come ha rilevato Gian Carlo Muzzarelli, copresidente della Conferenza, «il percorso di fusione procede positivamente anche grazie alla disponibilità di tutti. Sono già stati unificati diversi servizi interaziendali e attivate integrazioni tra i professionisti operanti nei due presidi. Ora svilupperemo un maggiore coinvolgimento delle strutture e servizi territoriali perché queste percorso avrà ricadute importanti su tutta la rete sanitaria provinciale compresi gli altri ospedali».

Attraverso una riorganizzazione interna, la costituzione di team professionali che concordano attività, sedi e professionisti coinvolti e l'utilizzo efficiente delle piattaforme dei due ospedali, il progetto del polo endocrinologico punta a garantire un costante miglioramento dell'offerta assistenziale per i pazienti, valorizzando un approccio multidisciplinare che comprende, oltre all'endocrinologia, la diabetologia ospedaliera e la nutrizione clinica (con responsabile di team Renata Menozzi) e le malattie del metabolismo lipidico e le malattie metaboliche rare (responsabile Francesca Carubbi).

I componenti del team endocrinologico coordineranno le attività di consulenza e gestione delle richieste per i pazienti ricoverati secondo il livello di complessità e parteciperanno alle attività di aggiornamento, didattica e ricerca.

I team diabete, composto da una ventina di professionisti, tra medici, infermieri e dietisti dei due ospedali, gestisce le attività, dalla consulenza durante la degenza, fino alla educazione terapeutica e alimentare con continuità delle cure sul territorio, oltre alla attività di ricerca clinica e didattica.

Anche il team nutrizionale punta sulla multidisciplinarietà coinvolgendo medici, dietisti ma anche farmacisti e gastroenterologi garantendo la consulenza ai pazienti in entrambe le strutture.

Il team malattie del metabolismo lipidico e metaboliche rare gestirà gli ambulatori per la diagnosi e cura delle dislipidemie con particolare attenzione ai pazienti in prevenzione cardiovascolare e sarà punto di riferimento della rete regionale malattie rare. 

Questo progetto si integrerà con la rete territoriale in ambito endocrino-metabolico e concorrerà al completamento dell'offerta provinciale.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
11/1/2018
Numero
4
Ora
16
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: giovedý 11 gennaio 2018
data di modifica: giovedý 11 gennaio 2018