News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa

Comunicato stampa N° 108 del 16/3/2017

Provincia\1 - Esposto cautelativo contro i prelievi
Protesta in tutta Italia, "Governo deve intervenire"

Un esposto cautelativo alla Procura della Repubblica e Prefettura di Modena e alla Corte dei conti di Bologna sulla situazione finanziaria della Provincia è stato inviato da Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, giovedì 16 marzo, aderendo, come proposto dall'Unione delle Province d'Italia (Upi), ad analoghe iniziative da parte di tutti i presidenti delle Province italiane in vista del Consiglio dei ministri del 24 marzo.

In questa data, infatti, il Governo dovrebbe assumere provvedimenti per ridurre i prelievi, previsti dalle leggi di Stabilità, sulle risorse delle Province che, si legge nell'esposto,  comportano per l'ente un serio rischio di incorrere in gravi responsabilità.

«I cittadini - sottolinea Muzzarelli - hanno diritto a strade e scuole sicure, ma con questi prelievi forzosi, un autentico federalismo al contrario, non siamo nelle condizioni di approvare un bilancio e di garantire l'erogazione dei servizi. Anche se il recente referendum - aggiunge Muzzarelli - ha confermato le Province come organo di rilievo Costituzionale, nessuno vuole tornare ai vecchi enti e la recente riforma ha portato risparmi ed efficienza; la stessa riforma ha assegnato alle Province competenze importanti che devono essere garantite, per questo serve con urgenza un decreto legge per restituire le risorse necessarie».

Nell'esposto si giudicano i prelievi «una violazione dell'art. 119 della Costituzione, nonché del principio di buon andamento della Pubblica Amministrazione di cui all'art. 97 della Costituzione» con gravi danni per i cittadini e per l'ente che non è in grado di far fronte alle proprie competenze  istituzionali tra cui spiccano la manutenzione a Modena della rete di oltre mille chilometri di strade provinciali e la manutenzione di 58 edifici scolastici superiori e 24 palestre (vedi comunicato n. 109).

Viene ripresa nell'esposto anche la recente relazione della Corte dei Conti che ha giudicato i tagli alle Province «illegittimi e irragionevoli, tali da rendere impossibile lo svolgimento delle funzioni istituzionali».

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
16/3/2017
Numero
108
Ora
16
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: ufficio stampa
data di creazione: giovedý 16 marzo 2017
data di modifica: venerdý 17 marzo 2017