News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2008

17 dicembre 2008

Il bilancio 2009 dell'Acer

E' stato approvato il Bilancio 2009 dell'Acer di Modena. In arrivo 58 alloggi, per altri 250 partono i lavori. In previsione anche un piano straordinario di manutenzione, verifiche sui requisiti degli inquilini, contrasto alla morosità.

Immagine corrente
Il bilancio di previsione 2009 dell’Acer (Azienda Casa Emilia Romagna) della provincia di Modena è stato approvato nei giorni scorsi dalla Conferenza dei sindaci modenesi. L'Acer di Modena è un'agenzia di proprietà dei comuni e dell'Amministrazione provinciale, e il suo ruolo istituzionale è quello di far fronte alle esigenze dell’edilizia residenziale pubblica sul nostro territorio.

Il bilancio 2009 dell'Acer modenese conta su ricavi per oltre 12 milioni e mezzo di euro (quasi tutti provenienti dai canoni di affitto). Di questi, cinque milioni e mezzo saranno investiti nelle nuove costruzioni, nelle manutenzioni e nei recuperi, mentre la quota per le spese del personale ammonta a due milioni e 800 mila euro. L’utile previsto è pari a oltre 400 mila euro.

In 15 Comuni modenesi, tra cui Modena, Carpi e Sassuolo, entro gennaio 2009 saranno pronti 58 alloggi pubblici ristrutturati, mentre entro aprile ne saranno consegnati altri 60. L’intervento totale costa circa un milione e 300 mila euro.
L’Acer prevede inoltre di realizzare nel 2009 altri 156 alloggi: 65 a Modena (via Nazionale per Carpi, via Fossa Monda e in via dello Zodiaco di proprietà della Provincia), nove a Castelnuovo Rangone, 11 a Savignano sul Panaro, altri 11 a Vignola (località Tavernelle), 14 a Fiorano, 12 a Pavullo, 20 a Carpi (ex fascia ferroviaria), 14 a Mirandola.
Entro il 2009 saranno poi conclusi i lavori a Carpi per 12 alloggi nel peep Tre Ponti, e poi ancora a Modena in via Panni per 20 nuovi alloggi, oltre al recupero della residenza universitaria in via Vignolese. Sempre a Modena proseguono i lavori nel complesso Erre nord di via Attiraglio per l’accorpamento di 51 mini alloggi che diventeranno 41 di medie dimensioni. Infine partiranno nel 2009 i lavori di realizzazione di 25 nuovi alloggi presso l’area dell’ex mercato bestiame.

Oltre agli interventi per le nuove costruzioni l’Acer prevede un piano straordinario di manutenzione dei quasi sette mila alloggi gestiti.

Nel corso del 2008 l’Acer di Modena ha condotto un’indagine campione sulle dichiarazioni Ise-Isee di 350 affittuari di alloggi pubblici per verificare il permanere dei requisiti per il diritto all’alloggio e la eventuale necessità di aggiornare il canone. 36 dichiarazioni hanno portato all’adeguamento del canone con un recupero di oltre 25 mila euro. Attualmente la media dei canoni di affitto è salita a 152 euro mensili. D'ora in poi questo tipo di verifiche verranno praticate ogni anno.

Dal bilancio Acer emerge anche che la morosità consolidata arriva a circa 700 mila euro, un fenomeno comunque inferiore all' 1,4 per cento delle fatture emesse in cinque anni. L'obiettivo in questo caso è una sempre più decisa azione di recupero e contrasto delle morosità sia dei canoni che delle bollette.
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: mercoledý 17 dicembre 2008
data di modifica: mercoledý 17 dicembre 2008