News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2008

17 novembre 2008

Violenza sulle donne

In Provincia il bilancio dei piani per le donne. Moltiplicati gli sforzi contro la violenza

Immagine corrente

Da gennaio a ottobre 2008 sono state duecento le donne che hanno contattato il centro Casa delle donne contro la violenza di Modena e 110 quelle che hanno richiesto un sostegno o intrapreso un percorso di uscita dalla violenza. È questo uno dei risultati concreti della prima fase di applicazione del piano strategico provinciale contro la violenza alle donne che, diffondendo sul territorio informazioni e buone pratiche ha favorito tra le altre cose l’emersione degli episodi di violenza.

«La sensibilità che siamo riusciti a creare ci ha permesso di moltiplicare e integrare le forze per prevenire e combattere il fenomeno della violenza sulle donne» ha affermato Palma Costi, assessore provinciale alle Pari opportunità, illustrando nei giorni scorsi al consiglio provinciale i risultati del primo anno di applicazione del Piano strategico provinciale contro la violenza attivato in occasione della giornata dell’Onu contro la violenza che si celebra il 25 novembre.

Obiettivo del piano strategico provinciale, in accordo con il Tavolo istituzionale della Prefettura, è mettere in rete tutti gli operatori (forze dell’ordine, Usl, servizi sociali, associazioni di volontariato) che si occupano di violenza, formarli e fare prevenzione, soprattutto nelle scuole. Vanno in questa direzione gli incontri in tutti i distretti socio-sanitari per presentare i contenuti del piano; i protocolli operativi già attivi nei Comuni di Modena e Carpi che indicano agli operatori procedure unitarie per gestire l’emergenza e il post emergenza; la creazione negli stessi Comuni di un gruppo di studio per ricercare degli indicatori di rischio e costruire un modello di valutazione degli “eventi sentinella” di possibili comportamenti violenti in modo da intervenire per tempo.
Tutte le realtà territoriali si sono impegnate per attuare le reti distrettuali contro la violenza alle donne e hanno realizzato momenti di formazione sia per gli operatori che nelle scuole.
Infine, il progetto“Una rete regionale a supporto dell’inclusione lavorativa delle donne vittime di violenza”, sostenuto dalla Provincia, e partito ai primi di ottobre, coinvolgerà circa quaranta donne seguite dal Centro antiviolenza di Modena.
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 17 novembre 2008
data di modifica: lunedý 21 novembre 2016