News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2008 · Territorio

Comunicato stampa N° 1089 del 14/8/2008

nel ptcp la carta forestale \ 1 – 65 mila ha di boschi

obiettivo: aumentare le aree protette fino al 10 %

E’ di oltre 65 mila ettari la superficie forestale della provincia di Modena e corrisponde a quasi un quarto (24,2 per cento) del territorio con un tasso di boscosità medio, naturalmente, molto diverso tra la pianura (meno del 2 per cento), la bassa collina (12 per cento), l’alta collina (34 per cento) e l’alta montagna dove sfiora il 50 per cento. Le specie arboree individuate sono 112: dall’abete bianco all’olmo siberiano passando per il castagno, il platano, il pioppo e la quercia rossa.

Sono dati che si ricavano dalla Carta forestale, uno dei tanti studi elaborati per la definizione del quadro conoscitivo del Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) adottato dal Consiglio nelle scorse settimane e per il quale è possibile presentare osservazioni fino al 13 ottobre (informazioni: info@provincia.modena.it). La questione ambientale e la tutela del paesaggio, infatti, sono due aspetti centrali del Ptcp che rappresenta il principale strumento di pianificazione a medio-lungo termine sull’uso del territorio indicando anche obiettivi di qualità e limiti sui quali impostare la pianificazione urbanistica comunale. E tra gli obiettivi c’è anche quello di accrescere le aree protette portandole al 10 per cento (oggi sono al 6,5 per cento) e connettendole tra di loro per le creazione di una vera e propria rete ecologica provinciale.

«Porre un limite all’uso del suolo e dare un preciso indirizzo alle trasformazioni del territorio – spiega il vice presidente della Provincia Maurizio Maletti – non significa infatti voler “congelare” e fermare lo sviluppo, anzi, partendo da una conoscenza approfondita dell’esistente vuol dire attivare azioni in grado di garantire miglior qualità ambientale e maggiore tutela del patrimonio naturalistico e paesaggistico».

Rientra in questa strategia le definizione della Carta forestale i cui elaborati sono consultabili anche su internet (www.provincia.modena.it), comprese le tabelle che riepilogano la distribuzione dei boschi comune per comune: la maggiore superficie di area forestale è a Frassinoro (oltre 6.700 ettari, il 70 per cento del territorio comunale), Fanano e Pievepelago sono intorno ai 5.700 ettari, a Pavullo ce ne sono oltre 5.300. Ma è Riolunato che ha la quota maggiore di superficie forestale nel suo territorio sfiorando l’80 per cento con 3.517 ettari di boschi.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
14/8/2008
Numero
1089
Ora
16.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 14 agosto 2008
data di modifica: giovedý 14 agosto 2008