News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2007

13 dicembre 2007

Nuovo difensore civico

Consiglio provinciale elegge all’unanimità Giuseppe Ferorelli nuovo difensore civico

Immagine corrente
E’ Giuseppe Ferorelli il nuovo difensore civico della Provincia di Modena. Lo ha eletto all’unanimità il Consiglio provinciale nella seduta di mercoledì 12 dicembre. Prefetto di Modena dal gennaio 2005 al luglio del 2007, Ferorelli  è nato a Bari il 10 agosto del 1940; rimarrà in carica tre anni ed inizierà il proprio mandato a partire dal 1 gennaio 2008.
Il difensore civico è una figura al servizio dei cittadini che hanno un contenzioso con le amministrazioni pubbliche in genere, oppure intendono segnalare eventuali irregolarità e ritardi.
L’ufficio si trova nella sede della Provincia di Modena, via Martiri della Libertà 34; riceve il martedì e giovedì dalle 10 alle 12,30 (tel. 059 209260).
 
Nel corso del Consiglio il difensore civico uscente Alfredo Clò ha presentato la relazione sull’attività svolta nel 2007, evidenziando gli interventi effettuati, molti dei quali hanno riguardato richieste di messa in sicurezza delle strade provinciali, in particolare lungo la statale 12 Canaletto nell’area nord e tra sulla provinciale 568 tra S.Felice e Camposanto; altre richieste hanno riguardato, tra l’altro, i regolamenti sulla caccia e sulle politiche faunistiche.
Clò ha anche sottolineato che «in 20 Comuni modenesi tuttora manca il difensore civico. Un dato che evidenzia come sia assolutamente necessaria una legge nazionale che renda questo servizio obbligatorio. Il difensore  - ha ricordato -  è uno strumento a tutela dei cittadini nei loro rapporti con la pubblica amministrazione che deve essere rafforzato. Una nuova legge deve prevedere, oltre all’obbligatorietà,  l’istituzione del difensore civico nazionale, l’estensione dei poteri del difensore civico provinciale a tutti gli uffici pubblici e sanzioni disciplinari per i funzionari che non rispondono in un termine ragionevole alle richieste del difensore».

Dopo la relazione tutti i consiglieri intervenuti nel dibattito gli hanno espresso il loro ringraziamento per l’attività svolta.

ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e web
fonte: Ufficio stampa
data di creazione: giovedý 13 dicembre 2007
data di modifica: giovedý 13 dicembre 2007