News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2006

20 novembre 2006

Assemblea Provinciale dello Sport

Giovedì 23 novembre si riunisce l'organismo che si occupa di coordinare le politiche sportive nel territorio modenese: in materia di sport presentazione di un quadro conoscitivo provinciale e confronto sulle novità della Finanziaria 2007.

Immagine corrente
L'Assemblea Provinciale dello Sport si riunisce giovedì 23 novembre nel corso di un convegno che prevede due appuntamenti in diverse sedi al mattino e il pomeriggio.
Il programma della giornata prevede alla mattina dalle ore 10 presso la Sala del Consiglio provinciale in viale Martiri della Libertà 34 a Modena la presentazione di una ricerca che fotografa la situazione dello sport modenese, presenti Stefano Vaccari, Presidente dell'Assemblea Provinciale dello Sport nonchè Assessore provinciale allo Sport e Maurizio Maletti, Assessore provinciale alla Programmazione.
La ricerca è stata svolta da Luciano Rizzi di Costruire in project per conto della Provincia ed è stata realizzata in vista dell'approvazione del nuovo Piano territoriale di coordinamento provinciale. Il dato principale che emerge da questo quadro conoscitivo è quello dell'esistenza di quasi quattro mila impianti sportivi nel modenese, utilizzati da oltre 2400 gruppi sportivi, soprattutto di calcio, calcetto e pallavolo, in crescita i gruppi sportivi di ginnastica e fitness.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 19, il dibattito prosegue alla Sala dei 150 della Camera di Commercio in via Ganaceto 140, per un confronto sulle novità della Finanziaria 2007 in materia di sport al quale partecipa Giovanni Lolli, sottosegretario al ministero dello Sport e politiche giovanili.
Tra le novità della manovra economica prevista dal Governo uno stanziamento di 450 milioni euro per le attività del Coni e la possibilità per le famiglie di detrarre fino a 210 euro le spese per l'attività sportiva dei figli.
Presiede la seduta Alberto D’Addese - Assessore allo sport del Comune di Carpi. Dopo l'introduzione di Stefano Vaccari sono previste le testimonianze di dirigenti di società di base ed atleti, Anna Pia Carretti - CSA, Antonino Marino - Assessore allo Sport del Comune di Modena, Silvia Della Casa – Presidente Uisp Modena, Giorgia Rabitti – Assessore allo Sport del Comune di Maranello, Franco Bertoli – Presidente del CONI Modena, Catia Fornari – Assessore allo Sport dell'Unione dei Castelli, Stefano Prampolini – Presidente del CSI Modena, Maurizio Cavicchioli – Assessore allo Sport del Comune di Mirandola, Rodolfo Giovenzana – Pallavolo Anderlini e infine Lorenzo Benati, il nuotatore modenese ritornato di recente alle gare dopo una lunga malattia.

In materia di sport la Provincia si occupa principalmente di programmare e coordinare le istituzioni e l'associazionismo. Con questo scopo è nata nel febbraio 2005 l'Assemblea Provinciale dello Sport, un tavolo permanente di confronto, indirizzo e proposta tra i soggetti coinvolti, per la costruzione di una politica per lo sport a livello provinciale.
L’Assemblea è composta da 109 rappresentanti, è presieduta dall’Assessore allo Sport della Provincia di Modena ed è composta in tale modo:
- gli Assessori allo Sport dei 47 Comuni della Provincia di Modena
- i Presidenti delle Consulte Comunali
- il Presidente del Coni di Modena
- i Presidenti delle 41 Federazioni Sportive presenti a Modena
- i Presidenti dei 12 Enti di Promozione Sportiva modenesi
- il rappresentante del C.S.A. (Centro Servizi Amministrativi di Modena)
- il rappresentante dell’Azienda Usl di Modena, dipartimento Medicina dello Sport.
Alla Provincia spetta anche la predisposizione, sulla base delle proposte degli enti locali, delle associazioni e dei soggetti pubblici e privati, dei programmi provinciali per l'impiantistica sportiva.

Tra gli obiettivi della Assemblea Provinciale dello Sport vi sono:
- favorire la pratica sportiva per tutti, operando per il superamento degli squilibri economici, sociali e territoriali
- salvaguardare le funzioni socio-educative e di tutela della salute dello sport
- tutelare e valorizzare le risorse presenti riservando particolare attenzione al mondo della Scuola
- perseguire un lavoro di omogeneizzazione delle politiche relative all’impiantistica sportiva, nei diversi aspetti relativi all’utilizzo, alla gestione, alle manutenzioni e messa a norma, orientare gli investimenti nel settore, elaborando una programmazione basata sull’indicazione di interventi prioritari da sostenere
- stimolare Regione e Governo nazionale in merito alla emanazione di norme e leggi a tutela e riconoscimento del mondo sportivo senza fine di lucro e delle politiche sportive degli Enti Locali
- creare occasioni di conoscenza, formazione e aggiornamento per gli operatori sportivi e per tutti i cittadini in genere, organizzare corsi e convegni a tema, promuovendo iniziative volte a stimolare tutti i cittadini, in particolare i giovani, alla riflessione sui significati etici e morali dello sport
- proseguire e valorizzare il lavoro avviato con il progetto IL TALLONE D’ACHILLE, attraverso l’attività educativa e informativa verso le scuole e il mondo dello sport, il Telefono Pulito.

Documentazione allegata

Allegati

Il programma della riunione del 23 novembre dell'Assemblea provinciale dello sport
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 20 novembre 2006
invito sport.pdf (182Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: lunedý 20 novembre 2006
data di modifica: lunedý 20 novembre 2006