News

News

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · News · News 2006

21 luglio 2006

La Settimana Matildica

A Frassinoro dal 22 al 30 luglio settima edizione della spettacolare festa medioevale che rievoca la storia e la cultura del periodo intorno all'anno 1100

Immagine corrente
La Settimana Matildica è una manifestazione storico-culturale che rievoca la figura di Matilde di Canossa, sovrana delle Terre della Badia e protagonista di una straordinaria stagione politica per mezzo secolo intorno all'anno 1100. La Festa è nata per valorizzare la storia di questi luoghi celebrando le vicende della celebre Contessa e dell'Abbazia Benedettina di Frassinoro attraverso spettacoli e teatro di piazza, musica e danze medievali, rievocazioni storiche e un suggestivo corteo storico in notturna, conferenze e mostre.

Frassinoro è una località posta in una verde, fresca e suggestiva vallata dell’Appennino modenese al confine con la Toscana. Nella passata edizione della Settimana Matildica si sono registrate circa 20 mila presenze, provenienti dalle diverse regioni italiane, a testimonianza di come questa manifestazione abbia assunto nel tempo i connotati di una autentica festa popolare, un'occasione per associare storia e cultura con il turismo e l'enogastronomia, con la possibilità di degustare saporiti piatti tipici, cucinati secondo le ricette dell’epoca, nelle antiche osterie e nelle bettole allestite per l’occasione.

Ogni edizione della "Settimana Matildica" segue un tema conduttore che prende spunto dagli antichi documenti e manoscritti originali, arredi sacri e reperti appartenuti all’Abbazia di Frassinoro, oggi conservati presso Musei ed Istituti pubblici di diverse città italiane.
Quest'anno il tema ispiratore è quello dei "Santi e reliquie nell'Anno Mille". I momenti di studio e approfondimento sono dedicati alle reliquie di San Claudio donate nel 1072 da Beatrice di Lorena e dalla figlia Matilde di Canossa al convento benedettino da loro fondato a Frassinoro solo l'anno precedente.
Con Matilde di Canossa, Frassinoro ed i territori vicini assumono un'unica identità territoriale con al centro il complesso monastico benedettino dell'Abbazia di Frassinoro che fino al XIV secolo esercitò il dominio su tutto il territorio posto tra le vallate dei torrenti Dolo e Dragone. L'attuale chiesa abbaziale di Frassinoro, intitolata a Santa Maria e San Claudio, viene poi eretta nel XV secolo, dopo che l'abbazia voluta da Beatrice e dalla figlia Matilde andò in rovina.

I visitatori possono ripercorrere nelle vie di Frassinoro questo viaggio nel tempo per rivivere le atmosfere medioevali attraverso le varie rappresentazioni e rievocazioni.
Il programma si apre sabato 22 luglio alle ore 15 con l'allestimento di un accampamento medievale e una mostra d'armi. La cerimonia di apertura è in programma in serata alle 20,30 con una rappresentazione storica, dal titolo "Matilde e le reliquie dell'Abbazia di Frassinoro" e lo spettacolo teatrale "Danse macabre", della compagnia dell'Abbazia di La Chaise-Dieu (Francia).
Il programma del fine settimana prosegue domenica con il teatro di strada con spettacoli di musici e giocolieri e il colorato mercato delle spezie e le botteghe degli artigiani medievali. Alle 15 in piazza Milani il torneo dei cavalieri con la compagnia S.Giorgio e il Drago di Milano. Alle 21, sempre in piazza Milani, si svolge la rappresentazione teatrale del Gruppo Alfieri e Musici storici di Servigliano (Ascoli Piceno) dedicata al Cantico delle creature di S.Francesco.
Gli incontri culturali sono previsti alle ore 21 presso il teatro comunale: lunedì 24 la conferenza sulle origini di S.Pellegrino in Alpe, martedì 25 l'incontro con Valerio Massimo Manfredi, mercoledì 26 la conferenza sul "Culto delle reliquie nel Mille" e giovedì 27 la conferenza su "Matilde di Canossa e le reliquie di S.Claudio a Frassinoro".
Venerdì 28 alle 21 in piazza Milani c'è lo spettacolo teatrale dedicato a Matilde della compagnia del Vento di Montebaranzone e il coro dei Monaci dell'Abbazia di Frassinoro; sabato 29 ritornano il teatro di strada e il mercato medievale, le animazioni per bambini, la fiera delle arti e dei mestieri per terminare con l'esibizione dei balestrieri (alle ore 17 in piazza) e alle 21 lo spettacolo dell'Accademia dei Remoti di Faenza "La via del Santo Graal".
Domenica 30 luglio la giostra dei cavalieri alle 15 nei Campi del castello della Badia e l'esibizione degli sbandieratori.

Nel programma della rassegna viene dedicato uno spazio particolare ai costumi d'epoca con una sfilata in costume di 300 figuranti che chiude la manifestazione alle 20 di domenica 30 luglio. I costumi di dame, cavalieri, mercanti, religiosi e plebei sono stati realizzati dalle donne dell'associazione locale "Donne insieme" mentre nella sede delle scuole viene installata una mostra di abiti. Tra le iniziative collaterali figurano anche la mostra dell'artista romana Thalassa in piazza Milani e la mostra di armature, abiti e usi dei cavalieri nell'antico lavatoio.

La Settimana Matildica è promossa dal Comune di Frassinoro, fa parte del cartellone di "Appennino in scena" della Provincia di Modena e ha il sostegno di diverse associazioni locali.
"Questa manifestazione - afferma Beniamino Grandi, assessore provinciale alla Cultura - riveste un notevole valore interesse sia dal punto di vista storico che turistico perché riesce ogni anno a richiamare un pubblico sempre più numeroso".

Per informazioni:
Comune di Frassinoro - Ufficio Turismo
tel. 0536.971003/971015
e-mail: turismo@comune.frassinoro.mo.it
Valli del Dragone Informazioni Turistiche, Montefiorino (MO)
Tel. 0536.962727
e-mail: vallideldragone@msw.it

Documentazione allegata

Allegati

Il programma della Settimana Matildica
settiman-matildica.pdf (471Kb)
ProprietÓ dell'articolo
autore: Editoria e Web
fonte: Ufficio Stampa
data di creazione: venerdý 21 luglio 2006
data di modifica: venerdý 21 luglio 2006