News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2007 · Scuola

Comunicato stampa N° 193 del 19/2/2007

gli studenti modenesi di ritorno da auschwitz \ 2

i video per documentare la shoah di ebrei e nomadi

Dalla “A” di arrivo alla “I” di innocenza passando per buio, crimine, donne, eutanasia, fame, genocidio e Höss (il comandante del campo di Auschwitz-Bierkenau). Sono queste le prime nove voci del “Videodizionario della Shoah” che gli studenti che hanno partecipato quest’anno al viaggio del “Treno della memoria” stanno realizzando: nove video, della durata di circa cinque minuti, per tradurre in immagini gli approfondimenti, la discussione e le riflessioni svolte sul tema prescelto. E’ questo il più impegnativo, sarà completato con tutte le lettere dell’alfabeto nel 2009, dei tre documentari legati al progetto del “Treno per la memoria” attualmente in fase di realizzazione.

«E’ l’entrata a regime di un progetto sperimentato lo scorso anno – spiega Giuliano Albarani, vice presidente dell’Istituto storico di Modena che coordina l’attività – nel quale i ragazzi sono gli assoluti protagonisti». Sono stati loro infatti a scegliere, partendo dalla lettera assegnata al gruppo di lavoro, la parola rappresentativa della Shoah che costituisce il tema del video, a decidere la chiave interpretativa e come svilupparla, dopo aver partecipato ad approfondimenti storici e lezioni sull’uso degli strumenti e del linguaggio audiovisivo.

Studenti protagonisti anche in “Immagini nomadi: i giovani incontrano l’olocausto zingaro”, «un documentario più tradizionale – commenta Albarani – che ha messo in contatto i partecipanti con i nomadi Sinti delle nostre zone. Due di loro sono venuti in viaggio con noi, e insieme agli studenti hanno visitato i luoghi del loro olocausto e poi si sono ritrovati per parlarne, sempre sotto l’occhio delle telecamere».

Si intitola “Primo Levi: un uomo salvato dal suo lavoro” il terzo video, che commemora il ventesimo anniversario della morte dello scrittore. Protagonisti sono gli studenti di sei classi del “Levi” di Vignola che hanno approfondito lo studio delle sue opere e che si confronteranno a fine marzo all’interno di focus group, ognuno ambientato in un contesto diverso, la stazione per “La tregua”, un laboratorio per “Il sistema periodico”, che costituiranno altrettanti capitoli di uno studio per immagini e parole realizzato dagli studenti sull’opera dello scrittore ebreo deportato.

I tre video sono prodotti grazie al contributo delle quattro Fondazioni delle Casse di Risparmio modenesi (Carpi, Mirandola, Modena, Vignola).

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
19/2/2007
Numero
193
Ora
13.45
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
autore: Ufficio stampa
data di creazione: lunedý 19 febbraio 2007
data di modifica: lunedý 19 febbraio 2007